Commenta

Racket, mafie ed usura, Schifano: "Ai processi il Comune sia parte civile"

comune

Giancarlo Schifano (Idv)

Un impegno concreto della Giunta nei confronti delle vittime di mafie, racket ed usura. La richiesta è contenuta in una mozione presentata da Giancarlo Schifano dell’Idv e firmata da Santo Canale (Cremona nel Cuore), Giancarlo Corada, Caterina Ruggeri (Pd)e Ferdinando Quinzani (Cremona per la Libertà). “Nell’ultimo periodo – si legge ne documento – nella nostra città si sono verificati sconcertanti casi di usura. Riteniamo eticamente giusto affiancare all’azione della magistratura e delle forze dell’ordine una forte iniziativa culturale e politica a tutti i livelli per diffondere la cultura della legalità e della trasparenza”.
Queste le richieste a sindaco e Giunta: costituirsi parte civile nei processi contro le attività criminose di stampo mafioso afferenti il proprio territorio comunale, destinando l’eventuale risarcimento a un fondo a sostegno delle vittime del racket e dell’usura; attuare una verifica accurata dei collegamenti diretti e indiretti tra aziende partecipanti alle gare di appalto e controlli sulle aziende subappaltatrici per garantire un’adeguata trasparenza; promuovere percorsi di sensibilizzazione nelle scuole, in modo tale da far conoscere gli strumenti legislativi esistenti per contrastare il racket e l’usura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti