23 Commenti

Concorso in Comune, a Perri e assessori gli avvisi di garanzia per procurato danno erariale

Avvisi di garanzia in Comune

Nella mattinata di mercoledì sono stati recapitati al sindaco Oreste Perri e ad alcuni suoi assessori, gli “inviti a dedurre” (l’equivalente degli avvisi di garanzia penale) da parte della Corte dei Conti per procurato danno erariale. Ogni “avvisato” avrà novanta giorni di tempo per preparare e consegnare la sua memoria difensiva dopo di che sarà la Procura a decidere se rinviarlo a giudizio o chiudere il procedimento. In caso di giudizio e di una eventuale condanna a rifondere il danno erariale, la sentenza sarà inappellabile. Dopo la riduzione forzata dello stipendio del 26%, ecco dunque un’altra mazzata sull’esecutivo. L’avviso di garanzia era nell’aria da quando un mese fa la Procura centrale della Corte dei Conti si era mossa, chiedendo documentazione per  l’apertura di procedura per danno erariale nei confronti del sindaco, degli assessori (ad esclusione di Roberto Nolli, Luigi Amore e Jane Alquati, non presenti in giunta al momento della delibera sotto inchiesta), del direttore del personale Maurilio Segalini e del segretario generale avvocato Pasquale Criscuolo. Il danno erariale su cui la Corte de’ Conti sta indagando pare sia valutabile in centinaia di migliaia di euro e tutti quanti potrebbero essere chiamati a rispondere personalmente. Da quanto sappiamo, né il sindaco né tre suoi assessori sono coperti da assicurazione per cui dovranno rispondere con i propri beni in caso di condanna. Tutto nasce da un esposto giunto all’organo di controllo sulla corretta gestione delle risorse pubbliche. Il documento fa riferimento al concorso avviato nel 2010 relativo all’assunzione di 32 precari del Comune. Nel mirino c’è la delibera di giunta del giugno 2010 con la quale venivano assunte trentadue persone in Comune nonostante il patto di stabilità, l’obbligo di ridurre il personale  e i vincoli di legge su tournover. Nell’esposto – che pare sia estremamente dettagliato ed informato da cui è derivata poi l’azione della Corte dei Conti – si metterebbero in luce una serie di presunte irregolarità attualmente sotto la lente della Procura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Pierre Robes

    Posso immaginare che ci sarà qualcuno che starà brindando per questa notizia. E quel qualcuno è facile ipotizzare chi puo’ essere. Questi signori pero’, dimenticano che questa operazione ha consentito di stabilizzare ben 32 dipendenti, alcuni dei quali precari da più di 15 anni; questa stabilizzazione peraltro, doveva essere fatta dalle precedenti amministrazioni quando le norme in materia erano di gran lunga meno restrittive delle attuali, cosa che invece non hanno voluto fare.

  • Lapimpa

    Sono tempi bui. Si chiede al Sindaco una punizione perché, in ultima analisi, è una persona generosa e di cuore grande. Tra l’altro, questa norma l’ha voluta il governo Berlusconi, cassando ciò che Prodi aveva faticosamente messo in piedi. Il promotore? lo stesso ministro che ha depenalizzato il falso in bilancio. La stupidità fa sempre sorridere.

  • francesca

    Povera gente !!!!! e adesso 32 famiglie che vivono momenti di paura per un pazzo che ha fatto l’esposto.
    lavoratori con figli da mantenere che lavoravano gia da anni nel comune.
    ma e’ pazzesco speriamo finisca tutto in niente e si capisca con il buon senso e la ragione che non si puo’ condannare una amministrazione solo perche’ nel 2009 mettono una norma restrittiva e inutile.
    prima o poi uscira’ il nome del personaggio che ha procurato questo e spero solo che queste 32 persone vadano a mangiare a casa sua.
    tanto chi lo ha fatto conosce bene i meccanismi non e’ sicuramente un impiegato o operaio del comune .
    aspettiamo e vediamo e se come spero finisce in niente il signore…. dovra’ ben nascondersi.
    povere famiglie che incubo!

    • elia

      Francesca sei sicura che è un pazzo? sappi che al 90% è uno che lavora in Comune chi vivrà vedrà

  • Pippo

    Francesca, le 32 famiglie che vivono un incubo sono di quelle assunte dagli AMICI degli AMICI, vfc-

    • Angy.

      perchè dall’altra parte(quella rossa s’intende)funziona forse diversamente in materia di assunzioni???????ma per piacere!!!!!!!!

      • Paolo

        Non c’è nero, rosso o bianco. C’è la legge e va’ rispettata sempre.

        • Spartaco

          andrebbe rispettata anche la grammatica…

          • Pasquale

            Per te è facile, visto che ti sei laureato in Albania.

          • Paolo

            Delle volte è necessario per non farsi riconoscere!

    • Pippa

      Tu non sei Pippo. Lui è intelligente e di sinistra, dicci che tu non sei tu

      • Asterx

        Caspita scrivi come il TROTA. Forse peggio!!!!!

        • obelix

          è una citazione di Shakespeare, Romeo e Giulietta

    • Zip

      E da quando per assumere AMICI degli AMICI ci vogliono dagli 8 ai 12 anni? Non è assolutamente così, o almeno non per tutti i 32 interessati (ne conosco di persona)

  • Pasquale

    L’esposto lo fatto la Corte dei Conti che pretende di essere risarcita. Altro che pazzo.

    • Spartaco

      “L’esposto lo fatto la Corte dei Conti che pretende di essere risarcita.”
      quindi, la Corte si è autoinformata di un fatto e chiede un risarcimento ??
      ma mi faccia il piacere! (e si documenti…)

      • Ciro

        Cari Spartaco, se non sa la verità abbia almeno il pudore di tacere!!!!! E’ partita un’indagine conoscitiva.

        • Spartaco

          Uè, Ciro, statte calmo! Acchì nisciuno dice ammè si addà a parlà o meno!

          • Ciro

            Il Comune di Cremona assuma noi partenopei, lavoriamo il doppio e costiamo di meno. Al mercoledì non andiamo al mercato. Lavoriamo dalla mattina alla sera senza mai lamentarci.

      • Gennaro

        Chi ha denunciato i 15 milioni che mancano al bilancio del Comune!!

  • Asterix

    Sembre di stare in vaticano fra corvi (che criticano) e falsi moralisti (che fanno finta) di essere dispiaciuti, tanto loro hanno il posto sicuro.

  • Gennaro

    L’avviso di garanzia è disciplinato dall’art. 369 c.p.p., consiste in una comunicazione scritta inviata con lettera raccomandata dal Pubblico Ministero sia alla persona sottoposta alle indagini, sia alla persona offesa, e mira a garantire il diritto di difesa costituzionalmente garantito. Attraverso l’avviso di garanzia, infatti, il Pubblico Ministero informa un soggetto che nei suoi confronti si stanno svolgendo indagini in relazione ad un fatto previsto dalla legge come reato.La legge n. 60 del 2001, ha introdotto una nuova garanzia prevista dall’art.369 c.p.p.: si tratta dell’informazione della persona sottoposta alle indagine sul diritto di difesa. Il Pubblico Ministero, in base al nuovo disposto, nel momento in cui deve compiere il primo atto a cui il difensore ha diritto di assistere, deve notificare all’indagato la comunicazione della nomina del difensore d’ufficio e deve fornirgli una serie di informazioni per garantire maggiormente il diritto di difesa. Tale comunicazione è prevista a pena di nullità degli atti successivi e porta a conoscenza dell’indagato di tutti gli obblighi e le facoltà relativi alla difesa tecnica.

  • il profeta

    finirà in vacca statene certi ,ricordate la vicenda del palazzetto dello sport che grazie ad una delibera che ne revocò la costruzione ,invece che addebbitare il danno al sindaco e consiglieri di allora la penale la pagarono i soliti peones o se preferite il popolo bue