Un commento

Carabiniere eroe devolve il premio alle bimbe orfane

ivano-gatti

Il comandante generale dell’Arma, per il suo coraggio, lo aveva premiato con un riconoscimento in denaro. E lui, l’appuntato Ivano Gatti, 48 anni, residente a Brescia ma originario di Grumello cremonese, ha deciso di devolvere la sua ricompensa alle bambine sopravvissute alla strage di San Polo. La mattina del 4 marzo scorso Gatti aveva fermato e disarmato Mario Albanese, l’uomo che nel bresciano aveva appena ucciso quattro persone, tra cui l’ex moglie, madre delle sue tre bambine.  Allo zio delle piccole, al quale sono state affidate, il carabiniere, con un gesto di grande generosità, ha consegnato il premio in denaro che aveva ricevuto per la sua impresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MARIO

    Quando la notizia non fa notizia !
    Era sfuggito anche a me.
    Carabiniere e Gentiluomo !
    Ne abbiamo bisogno : di tutte le due “categorie”.