15 Commenti

Rincaro tariffe dell'8% per impianti sportivi e del 10% sulle scuole d'infanzia Dopo l'Imu e Irpef (il doppio, da subito) Lega: "Orgogliosi di essere usciti dalla maggioranza"

stangata-famiglie

Una stangata per le famiglie. Una botta autentica per i portafogli già sfiancati dei cremonesi. Questo ci ha riservato la Giunta comunale che mercoledì 6 giugno ha portato l’Imu sulla prima casa allo 0,50%, per la seconda allo 0,93%  e  il raddoppio dell’Irpef che passa dallo 0,35% allo 0,65% (con maggiori tasse per 3.395.239 euro). Ma attenzione l’Irpef sarà retroattivo, dal primo gennaio 2012, non più dal prossimo anno come annunciato in precedenza: quindi con l’approvazione del bilancio sarà già esecutivo, anche se è stata alzata la soglia di esenzione fino al reddito imponibile di 10.000 euro. Ma le cattive sorprese non sono purtroppo finite. La Giunta ha infatti approvato l’aumento dell’8% delle tariffe per l’utilizzo delle palestre, dei campi di calcio, delle piscine e di tutti gli altri impianti sportivi comunali. Ma c’è di più: sono stati decisi aumenti del 10% delle rette delle scuole d’infanzia del Comune per il prossimo anno scolastico 2012-2013. E dal primo settembre saranno a pagamento anche i permessi di transito e di sosta in Ztl.

LEGA: “ORGOGLIOSI DI NON ESSERE IN MAGGIORANZA”

Simone Bossi (Lega)

“Gli aumenti di Imu e Irpef ci rendono orgogliosi di essere usciti da questa maggioranza”. E’ un attacco durissimo quello del segretario provinciale della Lega Simone Bossi, interrogato sulle nuove aliquote approvate in Giunta. “Non è concepibile un lavoro così – continua Bossi -. I comuni delle altre città stanno cercando di non toccare almeno la prima casa, che è un diritto sacrosanto, e invece a Cremona no: da noi si aumenta la prima, la seconda e, questo è gravissimo, anche l’Irpef, andando a tassare non solo i cittadini, ma anche tutte le categorie di lavoratori”.
“E’ circa otto mesi che denunciamo la malgestione dei conti a Cremona – dice il segretario provinciale del Carroccio -. Le spese correnti del Comune continuano ad aumentare e invece di tagliare, tassano. Siamo senza parole. L’amministrazione sta facendo passare l’aumento delle aliquote come l’unica soluzione possibile in questo momento di crisi. Non è così. Capiamo le difficoltà dell’amministrazione, ma come si fa a dire al cittadino: ‘Ti aumento le tasse, per fare…’, per fare cosa? Non hanno fatto niente di quello che avevano promesso in campagna elettorale”.
Lo sguardo dei leghisti va al consiglio comunale di fine mese sul bilancio 2012: “Ho già dato mandato ai miei consiglieri di tirare fuori le unghie – conclude Bossi -. Il Pd ha promesso battaglia? Mi fa piacere, anche se loro hanno firmato l’Imu del governo Monti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gianni

    In più i permessi per la sosta e per il transito nel centro cittadino diventano a pagamento. Ma non per tutti: continueranno a non sborsare un euro i residenti e gli amministratori pubblici (ovvero assessori e consiglieri).

    Un commerciante che lavora (quindi produce PIL) in centro non li ha, un amministratore (che è un costo per la comunità) invece sì. BRAVI!!!

    • kunta

      condivido al 110%.

  • Pietà

    Alla faccia di “Cremona Città dello Sport”, in 3 anni aumento del 18% delle tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi.

    Incommentabili.

  • Maurizio

    A lavorare andate a lavorare a lavorareeeeeeee !!! Ma dove vivete a MIAMI…… !!!

  • giudy corliano

    SONO UNA COMMERCIANTE CON IL NEGOZIO IN ZONA ZTL,VERAMENTE IO IL PERMESSO X CARICO E SCARICO L’HO SEMPRE PAGATO……..UN VERO SCHIFO MI AUGURO CHE I CREMONESI SE NE RICORDERANNO QUANDO CI SARANNO LE VOTAZIONI………..VERGOGNA.

  • Filippo

    cari leghisti,
    se vi fa così schifo il governo di questa città tirate fuori quel poco di orgoglio che rimane e visto che siete così attaccati alle vostre parole fate cadere chi governa questa città così almeno i cittadini potranno decidere. Però evitate di sventolare spauracchi e poi far sempre la pace prima delle decisioni cruciali.

    • NO ABC

      Caro Filippo, mi sa che ti sei perso un passaggio. La Lega è all’opposizione a Cremona, e anche senza i nostri voti la maggioranza va avanti lo stesso. In questo momento ci sono 22 consiglieri di maggioranza e 18 di opposizione, per cui non dipende dalla Lega il futuro di questa amministrazione.

      ciao

      • kunta

        forse anche tu ti sei perso un passaggio, o meglio un dettaglio. la lega si è spaccata, non è tutta all’opposizione. Che strane coincidenze, eh?

        • NO ABC

          Caro kunta, di gruppo Lega in Consiglio Comunale ne esiste uno solo ed è all’opposizione, se poi altre persone son passate nel Fli o nel misto appoggiando Perri è un problema loro.

          • kunta

            e forse è un problema anche della lega…

          • NO ABC

            Questo sicuro, ma non esiste nessuna coincidenza.

          • kunta

            scusa ho capito solo ora che non eri d’accordo su quelle che ho definito ‘coincidenze’…un po’ in ritardo ma ci sono arrivato!

            tanti auguri per il nuovo corso della Lega.

          • NO ABC

            Di solito gli auguri si fanno per “menare sfiga”, è una coincidenza? ahahahah

            Grazie!Speriamo!

  • LEGITTIMO ORGOGLIO

    All’annuncio della prossima tosata, prendi tre, Imu, Irpef, bollette, pagherai quattro, diamogli il tempo di inventarne, Simone Bossi, segretario provinciale della Lega di Cremona, fa: orgogliosi d’essere usciti da questa maggioranza.
    Faccia come crede, ma se d’ora in poi intenderà far la figura del sincero, ricordi ai due consiglieri rimasti che l’uscita si fa con un NO chiaro, non con l’astensione tattica.

    Cremona 07 06 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • Angy.

    anch’io, come Bossi, sono orgogliosa di esserne fuori,ma con la differenza che io lo sono da sempre mentre lui lo è (insieme agli altri)solo da quando gli fa comodo….mi premeva ricordarlo……