Commenta

Zero/18, concluso progetto su territorio e futuro

zero-18

Conclusa la seconda edizione del  progetto “Zero/18 – Territorio e futuro”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Educative. Un percorso che ha accompagnato i più piccoli a conoscere il territorio e gli adolescenti ad individuare interessanti prospettive per il loro futuro. La cerimonia finale si è aperta con una breve introduzione del consulente pedagogico Amilcare Acerbi, che ha seguito da vicino tutto lo sviluppo del progetto, quindi ha preso la parola l’assessore alle Poltiche Educative Jane Alquati: “L’obiettivo che ci siamo prefissati avviando il Progetto Zero/18 era quello di far dialogare il mondo scolastico e quello imprenditoriale cremonese. A conclusione del percorso sino ad ora intrapreso, posso dichiarare con soddisfazione che quell’obiettivo lo abbiamo raggiunto”.
18 sono le associazioni di categoria e le istituzioni che hanno offerto la loro disponibilità a farsi coinvolgere; 71 le aziende e 61 le classi delle scuole cremonesi che hanno dato vita alla seconda edizione di Zero/18 nell’anno scolastico 2011/12.  I temi, nuove professioni per il benessere con ASL e Azienda Ospedaliera di Cremona, nuove architetture, nuove professioni con Confcooperative e Ance e attività in proprio con i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti e Confapi.
La cerimonia si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione ai rappresentanti delle associazioni di categoria, delle imprese, degli enti, degli insegnanti e degli studenti coinvolti nell’iniziativa. A tutti loro è stato dedicato infine un momento musicale: il maestro Andrea Mosconi ha infatti suonato alcuni brani con il violino “Vesuvius” realizzato dal liutaio Antonio Stradivari nel 1727.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti