Commenta

Ruba ad un'anziana, due anni alla romena che resta in carcere

direttissima-soldi-anziana

La scorsa udienza il patteggiamento proposto era troppo basso e il processo era stato rinviato. Oggi invece si è arrivati ad un accordo: due anni e 500 euro di multa, senza sospensione della pena, per la romena Florina Ciupangel, 23 anni, residente a Cremona, che resta in carcere, mentre un anno, sei mesi e 400 euro di multa, con la sospensione condizionale della pena, per Ionut Stoican, connazionale di 22 anni residente a Soresina, scarcerato. Questo il patteggiamento accolto dal giudice Francesco Sora per i due romeni che lo scorso otto giugno erano stati arrestati dai carabinieri dopo aver messo a segno un furto di 4.000 euro ai danni di un’anziana cremonese. Quel giorno la vittima, 87 anni, era stata seguita fino in banca dove era andata a prelevare il denaro. La presenza dei romeni all’esterno dell’istituto di credito non era però sfuggita ai carabinieri che li avevano tenuti d’occhio per tutto il tempo. Quando l’anziana aveva fatto rientro in casa era scattato il piano. La 23enne, una sua inquilina in affitto, era entrata nel condominio, mentre il complice aveva suonato al citofono con la scusa che all’esterno c’era la carcassa di un gatto morto. L’anziana era scesa lasciando socchiusa la porta e la romena ne aveva approfittato per entrare e per rubare. All’uscita, però, i due malviventi avevano trovato ad attenderli i carabinieri, che li avevano bloccati e condotti in caserma. Negli slip della romena era stato trovato il bottino, i 4.000 euro sottratti dalla casa della vittima (il denaro è stato restituito). L’accusa di cui i due dovevano rispondere era di furto aggravato con destrezza in concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti