2 Commenti

Diario pendolare, sei mesi di disagi sulla Cremona-Milano

Trenord

Diario di un pendolare della linea Cremona-Milano-Cremona. Sei mesi di appunti, sei mesi di disfunzioni. Un viaggiatore, Marco Guarneri, ha inviato le sue statistiche delle disfunzioni e dei disservizi agli altri (sfortunati) pendolari della stessa linea e alle associazioni che già monitorano i disagi. Ne esce un quadro terribile e si comprende bene il logorio e l’esasperazione di chi mette quotidianamente la sua giornata nelle mani di Trenord, d’inverno e d’estate, con i risultati che Guarneri descrive.

Vi invio la situazione aggiornata al 29.06.2012 (sera) dei disservizi rilevati sulla tratta ferroviaria Cremona-Milano, linea Mantova-Milano. Sono solo le disfunzioni dal 03.01.2012 (ho sempre disponibile la documentazione del 2011, 102 reclami): contemplano unicamente major issues, relative alla tipologia di abbonamento oppure impattanti il servizio in modo “generale” e per i viaggi da me effettuati.

Alcune segnalazioni aggiuntive rispetto a quanto poi riportato:

1.    Poiché nel cosidetto riammodernamento dei convogli sono stati utilizzati soldi provenienti dalle tasse da me pagate gradirei conoscere a chi sia stata commissionata la attività di riammodernamento dei mezzi: infatti stante per esempio lo stato del sistema di condizionamento, la “mobilità” dei posti a sedere, le “perdite” di acqua nelle carrozze qualche dubbio sul lavoro svolto sussiste.
2.    Il giorno 29.06.2012, treno 2659, mentre Trenord teneva caldi e sudati  i propri clienti mi sono ricordato che ormai anche i trasporti riammodernati per animali su strada hanno le ventole di ricircolo nelle aree di trasporto: forse allora che i pendolari siano subanimali?
3.    Chiedo di avere i dati Trenord disaggregati sulla qualità del servizio (ovvero per fascia oraria/linea e con aggregato al massimo settimanale) pubblicati su Internet; mi riferisco ai dati, e non alle statistiche globali e riassuntive, utilizzati dai responsabili regionali dei trasporti. Non mi pare una richiesta astrusa o impossibile da attuare, in particolare in questo XXI secolo che è definito “digital & web 2.0 time”: rimango in attesa di una risposta. Ma il silenzio da parte di Trenord, e dello assessore regionale competente, a questa richiesta è molto rumoroso: abbiate la cortesia di esporvi con una risposta!

Indici 2012 – 29.06.2012 sera :
* dati globali : 224 viaggi effettuati, 114 giorni-viaggio, 90 reclami presentati (37 reclami specifici per la tipologia di abbonamento, 53 reclami di carattere “generale”)
* indice1 : 64 giorni-viaggio con almeno un reclamo => 56% dei giorni-viaggio con almeno un disservizio/reclamo
* indice2 : 77 viaggi interessati da almeno un reclamo => 34% dei viaggi con almeno un disservizio/reclamo

Elenco disservizi:
90 – data 29.06.2012, treno 2659, impianto di climatizzazione carrozza di prima classe (e su carrozze di seconda classe) non funzionante (reclamo su sito Trenord);
89 – data 29.06.2012, treno 2659, ritardo di 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
88 – data 28.06.2012, treno 2659, ritardo di 09 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord) [poca cosa, mi rendo conto, rispetto a quanto poi subito dai pendolari nel resto della giornata];
87 – data 25.06.2012, treno 2646, impianto di climatizzazione carrozza di prima classe non funzionante (reclamo su sito Trenord);
86 – data 21.06.2012, treno 2661, impianto di climatizzazione carrozza di prima classe non funzionante (reclamo su sito Trenord);
85 – data 21.06.2012, treno 2661, ritardo di 16 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
84 – data 19.06.2012, treno 2663, impianto di climatizzazione carrozza di prima classe non funzionante (reclamo su sito Trenord);
83 – data 19.06.2012, treno 2663, ritardo di 12 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
82 – data 12.06.2012, treno 2659, ritardo di 08 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
81 – data 04.06.2012, treno 2661, ritardo di 13 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
80 – data 29.05.2012, treno 2646, ritardo di 20 minuti all’arrivo a Milano Lambrate (reclamo su sito Trenord);
79 – data 28.05.2012, treno 2661, ritardo di 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
78 – data 25.05.2012, treno 2659, ritardo di 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
77 – data 23.05.2012, treno 2659, ritardo di 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
76 – data 18.05.2012, treno 2659, ritardo di 70 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
75 – data 16.05.2012, treno 2663, ritardo di 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
74 – data 15.05.2012, treno 2663, ritardo di 07 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
73 – data 14.05.2012, treno 2661, ritardo di 22 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
72 – data 10.05.2012, treno 2663, ritardo di 12 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
71 – data 09.05.2012, treno 2663, ritardo di 11 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
70 – data 08.05.2012, treno 2663, ritardo di 12 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
69 – data 07.05.2012, treno 2661, ritardo di 25 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
68 – data 04.05.2012, treno 2663, ritardo di ca 30 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
67 – data 24.04.2012, treno 2661, finestrini in carrozza di prima classe che lasciavano filtrare acqua piovana (reclamo su sito Trenord);
66 – data 24.04.2012, treno 2661, ritardo di ca 25 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
65 – data 23.04.2012, treno 2663, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Cremona e porta non funzionante su carrozza di prima classe di convoglio appena “restaurato” (reclamo su sito Trenord);
64 – data 19.04.2012, treno 2661, ritardo di ca 15 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
63 – data 17.04.2012, treno 2661, ritardo di ca 30 minuti all’arrivo a Cremona (ed in precedenza ritardo di ca 13 minuti all’arrivo a Codogno) (reclamo su sito Trenord);
62 – data 16.04.2012, treno 2646, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Milano Lambrate (reclamo su sito Trenord);
61 – data 12.04.2012, treno 2661, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
60 – data 04.04.2012, treno 2659, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
59 – data 03.04.2012, treno 2661, ritardo di ca 55 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
58 – data 30.03.2012, treno 2659, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
57 – data 29.03.2012, treno 2663, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
56 – data 29.03.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
55 – data 26.03.2012, treno 2661, ritardo di ca 20 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
54 – data 23.03.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
53 – data 20.03.2012, treno 2661, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno piano sfalsato, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
52 – data 20.03.2012, treno 2646, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Milano Lambrate (reclamo su sito Trenord);
51 – data 16.03.2012, treno 2657, ritardo di ca 10 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
50 – data 14.03.2012, treno 2655, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
49 – data 14.03.2012, treno 2646, carrozza di seconda classe gelide (reclamo su sito Trenord);
48 – data 14.03.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
47 – data 12.03.2012, treno 2661, ritardo di ca 15 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
46 – data 06.03.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
45 – data 05.03.2012, treno 2661, ritardo di ca 25 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
44 – data 02.03.2012, treno 2659, ritardo di ca 20 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
43 – data 01.03.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
42 – data 28.02.2012, treno 2646, carrozza di prima classe chiusa e non agibile (treno Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
41 – data 27.02.2012, treno 2663, ritardo di ca 15minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
40 – data 27.02.2012, treno 2663, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
39 – data 27.02.2012, treno 2646, carrozza di prima classe chiusa e non agibile (treno Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
38 – data 24.02.2012, treno 2659, ritardo di ca 10minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
37 – data 23.02.2012, treno 2661, ritardo di ca 25minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
36 – data 23.02.2012, treno 2646, carrozza di prima classe chiusa e non agibile (treno Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
35 – data 22.02.2012, treno 2663, ritardo di ca 15 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
34 – data 20.02.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
33 – data 17.02.2012, treno 2659, ritardo di ca 20 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
32 – data 16.02.2012, treno 2663, una carrozza di prima classe completamente declassata e dichiarata non utilizzabile, una carrozza di prima classe parzialmente declassata e comunque non utilizzabile (reclamo su sito Trenord);
31 – data 16.02.2012, treno 2663, ritardo di ca 30-35 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
30 – data 15.02.2012, treno 2659, ritardo di ca 20 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
29 – data 15.02.2012, treno 2659, treno con carrozza di prima classe chiusa e non utilizzabile (reclamo su sito Trenord);
28 – data 14.02.2012, treno 2663, ritardo di ca 30 minuti all’arrivo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
27 – data 10.02.2012, treno 2646, strade percorribili senza intoppi per le automobili ma ca30minuti di ritardo all’arrivo del convoglio a Mi-Lambrate: trovo assurdo che la automobile sia più puntuale dei treni (anche tenendo conto dei pochi cm di neve caduti) (reclamo su sito Trenord);
26 – data 09.02.2012, treno 2661, poichè al peggio ormai non c’è limite la situazione è stata la seguente:
* treno guasto in sostituzione di treno guasto : da informazioni ricevute da personale Trenord il convoglio utilizzato per il 2661 sostitutiva materiale “defunto” nel pomeriggio del medesimo giorno, pare a Casalpusterlengo. Successivamente il personale viaggiante avvisava prima di Cremona che, causa guasto, chi proseguiva oltre Cremona avrebbe dovuto trasbordare a Cremona (ed il convoglio sarebbe successivamente rientrato a Milano);
* treno con carrozze segnalate fuori servizio;
* treno con ca 30 minuti di ritardo (reclamo su sito Trenord);
25 – data 09.02.2012, treno 2661, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno a due piani, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
24 – data 08.02.2012, treno 2663, il convoglio (vivalto 27) aveva la carrozza di prima classe così fredda che si vedeva la condensa del fiato dei passeggeri. Non è di certo per tale servizio, lesivo della salute fisica, che ho pagato Trenord (reclamo su sito Trenord);
23 – data 08.02.2012, treno 2646, il convoglio (vivalto 27) aveva la carrozza di prima classe così fredda che si vedeva la condensa del fiato dei passeggeri. Non è di certo per tale servizio, lesivo della salute fisica, che ho pagato Trenord (reclamo su sito Trenord);
22 – data 07.02.2012, treno 2661, convoglio soppresso con comunicazioni verso gli utenti/clienti assolutamente deficitarie e tali da non permettere lo utilizzo di eventuali percorsi /tratte alternative. Arrivo a Cremona con solo 1,5 h di ritardo (anche in questo caso all’incirca, e non facciamo i pignoli, 90 minuti).
Chiedo se anche in questo caso, come per il giorno 01.02.2012, il disservizio sia da imputarsi a problemi nell’area di Milano-Certosa. Nel caso la risposta fosse positiva chiedo a Trenord quale sia il remediation plan che abbia posto in essere: torno a ripetere che il contratto di servizio l’ho attivato nei confronti di Trenord e da Trenord pretendo risposte. Poi sarà questione di Trenord gestire i rapporti (e le eventuali penali) con i propri fornitori (p.e. RFI). (reclamo su sito Trenord);
21 – data 07.02.2012, treno 2646, convoglio “defunto” dopo Tavazzano, arrivo a Milano Rogoredo con appena 2,5h (all’incirca, e non facciamo i pignoli, 150 minuti) di ritardo. Questo guasto è la giusta “apoteosi” di tutte le segnalazioni pervenute da parte dei pendolari circa lo stato dei mezzi utilizzati (in particolare sulla vetustà e manutenzione). E’ lo stesso modello di treno (ad un piano, non Vivalto) che ancora stamane aveva carrozze fuori servizio, e che presenta anche problemi alle porte che si aprono in parte, al riscaldamento non funzionante, ai finestrini che non si chiudono, etc. (reclamo su sito Trenord);
Alle h 14.40 del 07.02.2012 il treno 2646 risultava su Internet (sistemi Trenord) ancora con 5minuti di ritardo dopo il passaggio a Tavazzano: misteri imperscrutabili di Trenord!
20 – data 07.02.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe, due carrozze non agibili (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
19 – data 06.02.2012, treno 2648, una carrozza non utilizzabile, svariate porte che si aprivano per metà (considerando che il tipo di treno aveva un corrimano a metà del primo gradino di discesa non era di certo facile la salita/discesa), passeggeri in piedi fino a Codogno (reclamo su sito Trenord);
18 – data 06.02.2012, treno 2648, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
17 – data 06.02.2012, h08 – caos a Milano Rogoredo (treni fermi, ritardi aggiuntivi nell’ordine delle decine di minuti). Ma sul sito internet di Trenord nessun avviso agli utenti, tutto regolare (ultimo avviso generico sul maltempo in data 02.02.2012) (reclamo su sito Trenord);
16 – data 06.02.2012, treno 2648, arrivo a Milano Lambrate con 45minuti circa di ritardo (reclamo su sito Trenord);
15 – data 03.02.2012, treno 2659, riscaldamento non funzionante e in carrozza di prima classe (reclamo su sito Trenord);
14 – data 03.02.2012, treno 2646, riscaldamento non funzionante e ricircolo con aria fredda in carrozza di prima classe. Poichè al peggio non c’è limite oggi si vedeva la condensa del fiato dei viaggiatori. Il comportamento di Trenord è lesivo nei confronti dei propri clienti e della loro salute (reclamo su sito Trenord);
13 – data 01.02.2012, treno 2659-stazione di Milano Lambrate, utenti lasciati a se stessi: nessuna comunicazione chiara su quanto stesse accadendo, incapacità di gestire le emergenze (ovvero incapacità di gestire le alternative). Un plauso al personale Trenord inviato come “agnello sacrificale” sui marciapiedi e che doveva gestire comunicazioni surreali, dagli enti Trenord, ai passeggeri inutilmente in attesa. Circa 120minuti di ritardo a Cremona (reclamo su sito Trenord);
12 – data 01.02.2012, treno 2646, riscaldamento non funzionante e ricircolo con aria fredda in carrozza di prima classe (reclamo su sito Trenord);
11 – data 26.01.2012, treno 2663, numero carrozze insufficenti e viaggiatori in piedi fino a Codogno (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
10 – data 26.01.2012, treno 2663, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
09 – data 26.01.2012, treno 2646, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto) (reclamo su sito Trenord);
08 – data 23.01.2012, treno 2661, mancanza carrozza/scompartimento di prima classe (treno ad un piano, non Vivalto), carrozza di seconda classe al buio e lercia, viaggiatori in piedi fino a Codogno (reclamo su sito Trenord);
07 – data 17.01.2012, treno 2659, riscaldamento non funzionante con ricircolo di aria fredda in carrozza di prima classe e carrozze di seconda classe al buio (reclamo su sito Trenord);
06 – data 17.01.2012, treno 2659, ritardo allo arrivo a Cremona di ca 33 minuti (reclamo su sito Trenord);
05 – data 16.01.2012, treno 2646, riscaldamento non funzionante e ricircolo con aria fredda in carrozza di prima classe (reclamo su sito Trenord);
04 – data 10.01.2012, treno 2646, riscaldamento non funzionante e ricircolo con aria fredda in carrozza di prima classe (reclamo su sito Trenord);
03 – data 09.01.2012, treno 2646, ritardo alla stazione di Milano Lambrate di ca 25 minuti (reclamo su sito Trenord);
02 – data 04.01.2012, treno 2659, ritardo allo arrivo a Cremona di ca 27 minuti (reclamo su sito Trenord);
01 – data 04.01.2012, treno 2646, riscaldamento non funzionante e ricircolo con aria fredda in carrozza di prima classe (reclamo su sito Trenord); personale viaggiante “non pervenuto” (reclamo su sito Trenord).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marilena Greppi

    E c’è gente che ancora paga il biglietto di prima classe per certi treni? mai! non sono in grado di garantire un servizio per la seconda classe figuriamoci la prima!

  • Alessandro Muratori

    Dei disservizi della Mantova-Milano ero al corrente da tempo ormai immemorabile. Mai però avrei pensato che avessero toccato livelli d’indicibile sconcezza.
    Ammiro la costanza di chi s’è preso la briga d’annotare tutto quanto, sporgendo i conseguenti reclami.
    A mio avviso c’è qui un dossier da presentare ad un’autorità di Pubblica Sicurezza. So che l’UTP in un recente passato s’è già fatto promotore di azioni similari, ma questa volta il report è così dettagliato da poter supportare qualsiasi denuncia.
    E pensare che alcuni Assessori comunali sostenevano a priori la bontà di questi interventi sul materiale rotabile, che altro non sono che modeste pezze nel sedere. Fui anche personalmente zittito da un Assessore cittadino, per aver osato dubitare dell’efficacia dei cosiddetti “revamping”.

    Alessandro – UTP Mantova