Commenta

Come cambia il commercio in città Resistono compro oro e distributori E ora arriva il dentista in franchising

clinica-vitaldent

‘Affittasi’ o ‘Vendesi’. Serrande abbassate e vetrine vuote. Nelle vie che portano al centro, continua la situazione critica che sta colpendo ormai da tempo i negozi. Chi ce la fa, resiste a stento, tra mille difficoltà e canoni di locazione alle stelle. Chi non riesce, chiude. La crisi si fa sentire un po’ ovunque, ma è sempre più eclatante in via Buoso da Dovara, corso Pietro Vacchelli, via Mazzini, Piazza Marconi e Corso Garibaldi. Chi risorge dalle ceneri? Tra le nuove aperture, sempre più spesso sale gioco, compro oro e “Camere caffè ” con distribuzione di bevande calde, fresche e merendine. Ora, in arrivo in città, un’altra nuova frontiera del commercio. Aprirà a breve, infatti, su Corso Garibaldi all’angolo tra via dei Mille un franchising di dentisti chiamato Vitaldent. Occuperà ben tre vetrine e sarà la prima clinica odontoiatrica a Cremona ‘modello negozio’. E’ una multinazionale presente in Spagna, Portogallo e Italia con 500 cliniche aperte e 5 milioni di pazienti. In Italia, 60 centri per un totale di 70 mila persone raggiunte. A Cremona, con la nuova apertura, parte la caccia al personale con la ricerca di assistenti alla poltrona, direttore di struttura, consulente commerciale e odontoiatra. Un ulteriore sentore di come la crisi sta cambiando il commercio, anche e soprattutto nel centro cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti