Commenta

Terzo Giovedì d'EstaRte Ricco programma di musica, cabaret e motori

giovedi-estate

Seguire tutti gli appuntamenti del terzo “Giovedì d’EstaRte” è davvero impossibile. Perché il programma messo a punto da Confcommercio e Botteghe è tanto ricco quanto diversificato. Alle iniziative già in calendario, infatti, si sono aggiunte quelle rinviate la scorsa settimana per permettere di seguire la partita degli Europei. Come un gigantesco caleidoscopio di emozioni la rassegna estiva davvero è in grado di coinvolgere chiunque decida di passare qualche ora per le vie del centro. Ci sono iniziative per grandi e piccoli, momenti dedicati alla musica e al cabaret senza dimenticare lo sport e la passione per le due ruote a motore. Per tutti i motociclisti l’appuntamento è in piazza Stradivari dove verranno esposti i mezzi dei soci del Moto Club Torrazzo, di quelli del Moto Club Cremona e del Gruppo Custom Mc Cremona, oltre agli esemplari d’epoca del Cavec. Sempre in piazza Stradivari sarà possibile acquistare le tshirt dei Giovedì. Con quindici euro non solo si porta a casa una maglietta con un simpatico ed arguto modo di dire cremonese (tradotto anche in inglese) ma si aiuta Arco e si sostengono la ricerca e l’acquisto, per il nostro ospedale, di strumenti all’avanguardia per la diagnosi e la cura oncologica. E, infine c’è Attiwatt con un modo simpatico e sostenibile di produrre energia. Piazzale Cittanova, invece, è tappa obbligata per gli appassionati di automobili. Da questa settimana, infatti, in ogni giovedì è garantita la presenza dei concessionari del Gruppo Aica. Il primo appuntamento è dedicato a Pogginibbi che presenterà gli ultimi modelli prodotti dalla Peugeot.

Nel Giovedì di Confcommercio e Botteghe non mancano, poi, tanti altri motivi di interesse. A partire dalla esibizione della big band “The Swingers”, diretti dal maestro Riccardo Bergonzi. Il concerto, che si terrà in piazza Marconi, è inserito nel calendario delle iniziative promosse da Mus-e. La formazione con cui si presentano al pubblico dei giovedì è quella classica delle Big Bands americane: una sezione ritmica completa (piano,basso,chitarra, batteria e percussioni) e i fiati (in particolare gli ottoni) vale a dire un complesso di grande respiro che fa rivivere l’atmosfera che rese famose le grandi orchestre di Duke Ellington, Count Basie, Glenn Miller, Stan Kenton dei quali rilegge alcune fra le composizioni più originali in chiave moderna. Sullo stesso palco si esibirà anche Fabrizio Fontana, volto noto della comicità televisiva grazie al successo ottenuto con Zelig. Lui stesso definisce la sua comicità “Un cubo a sette facce adattabile ad ogni tipo di pubblico e situazione: diretto, demenziale, intelligente e geniale”.

Non meno interessante il programma di Piazza Roma, con le esibizione – promossa in collaborazione con la Scuola Cinofila UNAC “Madonna della Strada di Pontevico – di agility dog dove tantissimi cuccioli daranno prova della loro capacità di affrontare gli ostacoli di un determinato percorso nel minor tempo possibile. E, sempre ai giardini parte la caccia al tesoro promossa dal FAI. Attesissimo nel programma dei giovedì è anche il primo appuntamento con i burattini d‘estate. In Cortile Federico II va in scena “Uffa Muffa”, presentato da Laura Malcaglio. Più impegnato lo spettacolo “Un arcobaleno nella borsa” di e con Stefano Lucarelli, organizzato (presso la propria sede di Corso Matteotti) dalla cooperativa sociale Nonsolonoi in collaborazione con il Comune. Un Arcobaleno nella borsa è un monologo civile, o, per dirlo con le parole di Lucarelli, un percorso, un pellegrinaggio quasi, tra le parole e i gesti che compongono la varietà del mondo che si muove dietro l’equosolidale, dalla sua naturale adesione alla biodiversità e alla nobiltà delle sue radici, ancorate presso culture antiche quanto autentiche. Un arcobaleno nella borsa tratterà anche il rapporto con le officine artigianali dei paesi emergenti, la loro presenza sui mercati, sulle nostre tavole, in un percorso di liberazione e di reciproca autodeterminazione. In Corso Campi, invece, torna l’appuntamento con i fumetti. Fabio Canesi intervista Luca Crovi. Poco più che quarantenne il redattore della Sergio Bonelli Editore è laureato in “Filosofia con specializzazione in storia antica. Per una quindicina d’anni ha fatto il critico musicale per quotidiani come “Il Giornale” e “Italia Oggi” ma anche su riviste come Max e Suono con un’attenzione particolare verso il rock in tutte le sue versioni dall’heavy al progressive. Da dodici anni sono redattore fisso nello staff della Sergio Bonelli Editore dove si occupa della collana Almanacchi. Nel tempo libero ha continuato a coltivare la mia passione per la narrativa di genere editando saggi. Ha condotto, su Radiodue “Tutti i colori del giallo”. Per quanto riguarda gli appuntamenti con l’arte, invece, va ricordata la performance di live painting in Piazza Pace dei BeeLive (Riccardo Ferri, Fosco Grisendi, Ingrid Russo, Manuel Portioli e Fabio Valentini). A Palazzo Vidoni, invece, Andrea Parisi presenta “Vernissact (the offstage persuasion)”. Senza dimenticare poi gli appuntamenti tradizionali: dal mercatino lungo Corso Garibaldi all’area giochi, con la Kinderheim, in Largo Boccaccino o la mostra diffusa nelle vetrine, gli hobbisti in via Palestro e le visite guidate (con partenza da Cremona Books) alla scoperta dei luoghi della liuteria, lo stand della Croce Rossa e della Croce Verde, o la Onlus “Dal naso al cuore” con i suoi clown che, solitamente, frequentano le corsie dei reparti pediatrici per rasserenare i giovani pazienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti