Commenta

Aemcom e Vodafone per la prima sperimentazione nazionale dell'UMTS 900 Mhz

aemcom-accordo-con-vodafone

Firmato in questi giorni un importante accordo pluriennale tra Vodafone Italia ed Aemcom per l’utilizzo della rete in fibra ottica di Cremona per collegare gli impianti di rete radiomobile. Questa collaborazione consente a Vodafone Italia di portare anche a Cremona la rete mobile a 43.2 Mbps, la velocità massima raggiungibile dalla rete 3G attualmente in uso e valorizza la rete in fibra della città di Cremona che permette lo sviluppo di moltissime applicazioni, per il business e la comunità.

Massimo Scapini, Direttore Regione Nord Ovest di Vodafone, commenta: “Questo accordo costituisce un tassello importante per il potenziamento della rete broadband mobile nella città di Cremona. Per la prima volta a livello nazionale portiamo in campo la sperimentazione dell’UMTS a 900 Mhz che consentirà ai nostri Clienti di usufruire di un servizio migliore rispetto a quanto possibile con la “tradizionale” rete 3G. Anche tra le mura domestiche la nuova rete permetterà di utilizzare al massimo delle proprie prestazione gli apparati di nuova generazione come smartphones, tablet e “chiavette” . L’investimento a Cremona si inserisce nel progetto nazionale di miglioramento e potenziamento della nostra rete e costituisce un passo importante per la futura realizzazione anche a Cremona della rete 4G, capace di raggiungere velocità fino a 100 mega, per cui a ottobre 2011 Vodafone ha investito oltre 1.200 milioni di euro per aggiudicarsi le frequenze necessarie all’implementazione della rete. Questa strategia ci sta premiando, siamo leader anche nel mercato degli smartphone e tablet e ci ha consentito, unici in Italia, di vedere la nostra rete certificata da un ente esterno, P3 Communications, società tedesca leader nella certificazione della qualità dei servizi di rete, che ha recentemente riconosciuto la nostra rete come quella con la più alta velocità ed il miglior servizio e di trasferimento dati tra tutte le reti mobili GSM/UMTS del Paese”.

Il DG di Aemcom, Gerardo Paloschi, racconta la genesi dell’operazione: “Vodafone stava cercando in tutta Italia un partner affidabile per portare nuovi servizi ai propri clienti. L’ha trovato a Cremona e da qui inizia la sua sperimentazione. Anche la mission di Aemcom è quella di portare servizi a valore aggiunto alla comunità locale ed è stato quindi facile trovarci velocemente in sintonia. Questa collaborazione sfrutta con intelligenza la rete della banda ultralarga della nostra città che è interessante e strategica anche per i grandi operatori di telefonia e servizi mobile. L’interesse e l’intervento di Vodafone è un importante esempio di come la fibra può portare in poco tempo Cremona ad un nuovo salto di qualità con servizi innovativi anche nel mobile disponibili per tutti”.

Paloschi pone l’accento anche sul patrimonio-rete di Cremona: “Quello della rete in fibra ottica della nostra città è un patrimonio che viene messo a fattor comune e che continua a rappresentare una sorgente di valore che può essere sfruttata in molti modi. Attraverso questo accordo, si viene a creare un collegamento continuo tra la cablatura sotto il suolo della città e le infrastrutture di comunicazione mobile di Vodafone che acquisisce così a Cremona una capacità potenziale di trasmissione dati di 100 mb”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti