Commenta

Ordigno carico trovato in un cassonetto, intervento del Genio

bomba

E’ stato necessario l’intervento degli artificieri del decimo reggimento Genio guastatori di Cremona a Montichiari, nel bresciano, per analizzare l’ordigno e verificare che era ancora carico. La bomba, un proiettile da mortaio di origine italiana del calibro di 81 millimetri utilizzato nella Seconda guerra mondiale, è stata trovata abbandonata vicina a un cassonetto. L’allarme è stato lanciato da un trentacinquenne della zona che ha scorto l’ordigno, probabilmente un pezzo proveniente da una collezione privata abusiva. Evidentemente il proprietario ha deciso di smaltire il cimelio nel modo più pericoloso. La bomba ha fatto trascorrere ore di apprensione alle circa trenta persone residenti nelle due palazzine fatte evacuare temporaneamente dalla polizia locale che dopo la segnalazione ha transennato la zona, chiudendo al traffico via Ciotti. Gli esperti in esplosivi dell’esercito di Cremona, dopo l’esame, hanno poi collocato il proiettile in un box isolato per il trasporto. La bomba è stata quindi portata nell’ex polveriera di Montichiari, in località Fascia d’Oro, e fatta esplodere in un’area isolata. Già partite le indagini per appurare la provenienza dell’ordigno e per identificare la persona che ha procurato l’allarme con un gesto irresponsabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti