5 Commenti

Rapina col fucile al Cash&Carry, blitz nei parchi cittadini A Cremona c'è una "questione sicurezza"?

questione-sicurezza

La rapina a mano armata al Cash&Carry ha sicuramente creato scompiglio. Un colpo studiato e pesante consumato alle 19 di sabato sera, mentre il supermercato all’ingrosso di via Bergamo stava chiudendo, da due uomini con il volto coperto dal casco e in mano un fucile a canne mozze, svaniti nel nulla in sella ad una moto di grossa cilindrata con 18 mila euro. Un episodio che si inserisce prepotentemente nel dibattito che sta nascendo in città sulla “questione sicurezza”. Cremona è una città sicura? Blitz nei parchi cittadini, da parco Sartori al quartiere Po al parco del Vecchio Passeggio, episodi di microcriminalità come piccoli furti nei negozi e centri commerciali, sequestri di sostanze stupefacenti e prostituzione (è di qualche giorno fa l’azione della polizia contro episodi di prostituzione in case del centro, culminata con il sequestro di tre appartamenti e denunce a ragazze romene e cinesi).
Il tema è destinato a far discutere e ad entrare nell’agenda politica. L’ultimo intervento del sindaco in materia è stato proprio a Parco Sartori in occasione dell’incontro serale con i residenti allarmati da fenomeni di criminalità nel quartiere. “Ho chiesto un’azione più incisiva – ha detto il primo cittadino -. Se fino ad oggi non abbiamo dato una percezione di sicurezza, ora interverremo con più forza per far fronte alle necessità”. Ancora sul tema, Perri nel corso del consiglio comunale del 16 luglio rispondendo a un’interrogazione del Pd ha dichiarato: “Il Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza ha preso in esame le condizioni di sicurezza dei parchi cittadini. Al riguardo, il Questore, nel condividere una necessità di coordinamento dei servizi di vigilanza e controllo, ha affermato che, alla luce dei dati statistici non emergono particolari criticità per l’ordine pubblico nelle aree interessate”. Cremona città tranquilla o sempre meno? Lettori e cittadini sono divisi. C’è chi ritiene che in città la situazione stia degenerando e incolpa istituzioni e responsabili della sicurezza di non fare abbastanza e chi giudica episodi come la rapina al Chas&Carry casi eccezionali costellati da operazioni frutto di una sorta di ‘montatura giornalistica’ o di strumentalizzazioni politiche. La questione sicurezza, che ci sia o non ci sia, sembra essere comunque aperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giuseppe

    Guardando via Mantova …. si vede che il fenomeno prostituzione non è stato debellato ….
    Zona punto Snai Via Ruffini …. ogni giorno ritrovo e bivacco di personaggi che vi trascorrono la giornata …
    Per bivacco intendo : residui di consumo alcolici , cibo … mozziconi … per non parlare di escrementi ed affini …

    • Giovanni Baldesio

      Gli autonomi (autonomi da che? non si sa!) chiederanno una riduzione del canone di affitto per i Centro ASociale Autogestito (nel senso che non emettono scontrino fiscale) perche’ via Mantova e’ diventato un brutto ambiente.
      La location non valorizza le opere d’arte non commissionate comparse sui muri e la fauna che circola nelle ore serali e’ poco raccomandabile per i figli di papa’ che frequentano il CAS e interpretano il ruolo di intellettualoidi di sinistra pocofacenti.

      Aproposito: c’e’ qualcuno che conosce il canone di affitto e puo’ indicare un link dove e’ presente il contratto tra Comune e autonomi per l’occupazione non abusiva del CAS?
      Quanto pagano di TARSU, loro, che di rifiuti ne fanno tanti?
      Gia’ ai tempi dell’imbrattamento della sede di via Volturno dei DS, l’allora sindaco Bodini, adesso fa dell’altro ma all’ospedale ci va poco, usava il contratto per tenere gli autonomi in mano. si potrebbero usari gli stessi mezzi, il ricatto, per far ripulire i muri della citta’.

      • MarcoCremona

        Sicuramente il csa avrà qualche colpa , e le posso assicurare che paga l’affitto, ( non pensi ora che sia un simpatizante dei centri sociali o altro ) ma se posso permettermi i rifiuti di cui si riferisce Giuseppe non penso siano loro, ma di altre persone che appunto affollano il punto snai…o magari di qualche “pappone” che si trova li nelle ore notturne

        • Giovanni Baldesio

          Si tratta di qualcosa in piu’ di una assicurazione circa il pagamento della pigione.
          Si tratta di sapere:
          – la cifra e i dati dell’immobile, giusto per vedere l’equita’ del canone.
          va da se’ che il centro Sociale e’ sociuale per alcuni ma non per tutti i residenti del Comune. Ad esempio se io sono un abitante del comune simpatizzante per partiti o movimenti LEGALI osteggiati dagli autonomi, non vedo negli stessi una crescita per la civilta’ della collettivita’. Non vedo perche’ debbano avere privilegi. Uno pro, uno contro, contiamoci.
          – il contratto stipulato (anni fa? anni antifa?) tra Comune e Autonomi. il contratto deve essere molto restrittivo per la concessione dato che gia’ una volta il sindaco bodini lo ha impugnato, meglio minacciato di impugnare, ai tempi in cui gli autonomi avevano imbrattato con scritte offensive la sede (allora via Volturno) dei DS ai tempi del governo D’Alema e delle basi per il bombardamento della Serbia.
          Non vedo perche’ non si possa utilizzare la stessa tecnica per evitare l’imbrattamento dei muri dei cittadini di Cremona. I muri di Cremona sono in condizioni vergognose. LA giunta e’ dell’altro colore politico ma proprio per questo sembra avere le mani legate e l’unica azione politica e far avere agli attivisti di CL lo stesso trattamento di favore che hanno autonomi e anarchici. Chi ci perde e’ sempre e solo il cittadino.
          – i vincoli di uso e abuso. Bisognerebbe essere tranquillizzati sul rispetto delle norme (antinfortunistiche, sicurezza, edilizie, finanziarie, SIAE,…) visto che sono recidivi: vedasio Palazzo Duemiglia in un paio di mesi si erano gia’ dati all’abuso.

          Si chiede solo trasparenza, non altro.

  • Marco Cremona

    Ho perfettamente capito il suo discorso e lo condivido, dato che ha citato Via Volturno…vorrei lanciare il sasso esclamando “via volturno ha numerosi problemi….”