2 Commenti

"Fondiamo la Provincia del Po" I lettori: unirsi a Lodi e Mantova

provincia

Sopra, il Palazzo della Provincia di Cremona

Un risultato chiaro per il sondaggio lanciato da Cremonaoggi: la gran parte dei lettori che hanno votato (48%) si è espressa in modo favorevole per un “matrimonio” con Lodi e Mantova alla luce della sforbiciata governativa sulle Province che costringe ad accorpamenti tra realtà vicine. Vanno avanti incontri e contatti che coinvolgono esponenti locali delle istituzioni, e proseguono anche i confronti con i colleghi dei territori oltre i confini provinciali. La soluzione più gradita, in generale, sembra proprio quella che porta all’accorpamento con l’area virgiliana e quella lodigiana. L’ultima spinta che ha “avvicinato” Lodi al Torrazzo è arrivata poche ore fa: nel sondaggio lanciato dal quotidiano Il Cittadino, Cremona è risultata in cima alle preferenze dei sindaci di quella provincia. L’unione Lodi-Cremona-Mantova era stata giudicata positivamente, dal punto di vista numerico con riferimento alle condizioni minime per popolazione ed estensione, anche nel corso di un vertice interprovinciale dei giorni scorsi. L’accorpamento Cremona-Lodi rischierebbe di lasciare Mantova in situazione deficitaria. Una eventuale annessione di parte dell’attuale territorio provinciale cremonese all’area virgiliana per sopperire a questo problema potrebbe portare invece Lodi-Cremona in difetto. Ha raggiunto il 48% dei voti l’opzione Provincia del Po (Cr-Lo-Mn) nel sondaggio di Cremonaoggi. Al secondo posto l’ipotesi di unione con Piacenza (20%). Poi quella con Mantova (17%) e più indietro il “matrimonio” con la sola Provincia di Lodi (15%).

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ricardo Klement

    Invece di stravolgere i territori, molto meglio riformare la struttura istituzionale dell’ente provincia. Un COnsiglio formato da Prefetto, rappresentante della Regione e tutti i Sindaci svolgerebbe funzioni di snodo a costi bassissimi, restando quasi interamente eletto dai cittadini.

  • politici in galera

    più si accoporeranno le attuali province più l’appettito aumenterà e mangeranno ancora di più gli araffoni politicanti, che stanno affondando l?Italia sia come immagine sia come economia, e noi cosa facciamo?.. ce ne sbattiamo i coglioni, probabilmente perchè siamo peggio di loro.