Commenta

Rissa e accoltellamento a Cavatigozzi, un arresto per lesioni

accoltellato-3

E’ un 26enne, G.W., il cittadino dominicano finito in manette con l’accusa di lesioni aggravate per aver accoltellato un connazionale ieri sera a Cavatigozzi. Ferito gravemente il 37enne O.R., in prognosi riservata all’ospedale ma non in pericolo di vita. Tutto è cominciato verso le 22 in piazza della Sorgente quando la vittima si è presentata a casa di alcuni  connazionali, tra cui il suo assalitore, risentito in quanto i dominicani avevano dato ospitalità alla sua ex moglie. Dopo aver danneggiato l’auto della donna (ha rotto un faro e bucato un pneumatico), ha iniziato ad insultarla, prendendosela anche il 26enne e la madre di quest’ultimo. A quel punto sono stati chiamati i carabinieri, ma il 37enne è riuscito a fuggire prima del loro arrivo per tornare subito dopo. Gli animi ancora una volta si sono scaldati: la madre del 26enne ha spruzzato dello spray al peperoncino negli occhi di O.R., mentre il figlio lo ha accoltellato con un coltello da tavolo, dopo averlo colpito, probabilmente, con un martello. Sul posto sono ritornati i carabinieri del capitano Rocco Truda proprio durante le fasi cruciali della rissa, riuscendo a strappare il 37enne dalla presa del rivale. Quest’ultimo non ha opposto resistenza ed ha consegnato spontaneamente il coltello, il martello e lo spray urticante (al vaglio infatti la posizione della madre). Il ferito, condotto in ospedale, è risultato essere stato colpito in 4 punti all’addome ed ha riportato un trauma cranico (forse dovuto alla martellata). Le coltellate dovrebbero aver danneggiato stomaco, fegato e un tendine dell’avambraccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti