5 Commenti

Comune: tagliati 50mila euro al Ponchielli e200mila ai S.Sociali

bilancio

Sopra, il Comune e Nolli

Zac, altra sforbiciata da parte della Giunta. Tagliati questa mattina altri 600mila euro e rimesso in equilibrio il bilancio dopo la “sorpresa” della spending review di metà agosto. Il taglio più robusto è stato dato ai Servizi Sociali (meno 200mila euro) ma quello che farà più discutere è quello al contributo per il teatro Ponchielli (50mila euro in meno, da 850mila a 800mila). Ricordiamo che il Sovrintendente Angela Cauzzi aveva dichiarato che un eventuale taglio avrebbe messo seriamente a rischio le stagioni programmate. Ora cosa accadrà? Sui Servizi Sociali i tagli sono stati effettuati  su varie voci, con una manovra “spezzatino” (5-10mila euro per voce) ma le prestazioni sociali non dovrebbero essere intaccate anche perché il Settore – come ricorda spesso l’assessore Luigi Amore – a causa della crisi e della povertà crescente ha visto aumentare le richieste d’intervento in pochi anni del 52%. E’ il quarto taglio in pochi mesi a cui Nolli-mani di forbice ha dovuto far ricorso. E non è finita. Per il 2013 sarà un mezzo disastro. Minori trasferimenti dallo Stato, minori incassi dall’Irpef (meno lavoro, meno ricchezza, meno introiti per l’ente pubblico), dall’Imu (meno incassi rispetto alle previsioni sulla carta), dalla Cosap sui cantieri edili, dagli oneri di urbanizzazione. Per il prossimo anno tutto sarà a rischio tagli: dalle piscine, all’Istituto pareggiato (si parla già di rivedere la convenzione perchè il Comune non sarà in grado di rispettare quella sottoscritta due anni fa che prevede un contributo di 710mila euro l’anno), dalla gestione dei musei (2 milioni e 300mila euro di costi e solo 270mila euro di entrate) agli incarichi alle cooperative (una volta per tutte bisognerà scegliere tra personale interno ed esterno).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • linus2012

    Invece di elargire i premi di migliaia di euro ai “dirigenti” farebbero meglio a tenerli in cassa, invece di tagliare servizi importantissimi.
    Invece è molto piu’ semplice poi aumentare l’IMU a dicembre in modo da garantirsi ancora soldi da spartirsi. Ma andate a fanc..o.

    • ma nella vita pensi solo ai premi ai dirigenti.
      ma smettila sei ridicolo.
      solo perche’ tu non sei dirigente….!
      dimenticavo aggiungi anche la pavimentazione dei corsi .
      certo che quando regnava la sinistra i premi ai dirigenti non c’erano o meglio non lo sapevi e allora tacevate .
      poi nessuno parla della cazzata costata un pozzo di soldi di via dante e viale trento trieste ,per non parlare dei giardini pubblici, dello schifo della pensilina ,delle varie cazzate che ancora oggi paghiamo.
      ma c’erano i comunisti e allora si taceva e vai a vedere le tabelle i dirigenti prendevano anche di piu’ di premio.
      QUESTA GIUNTA HA AVUTO IL CORAGGIO DI TAGLIARE E ABBASASARE I PREMI .
      CERTO UN DIRIGENTE NON PUO’ PRENDERE COME UN OPERAIO DI ARVEDI MA A CONTINUARE A DIRE E SPARARE NON ANDATE DA NESSUNA PARTE.

  • linus2012

    nella vita non penso ai premi dei dirigenti, ho cose molto piu’ importanti. E sono un dirigente anch’io. Te, invece, non credo proprio! Sono un elettore di destra, e la nuova giunta dovrebbe essere piu’ coraggiosa a tagliare questi premi. Sono d’accordo che un dirigente non puo’ prendere come un operaio di Arvedi, infatti il suo stipendio tabellare è gia’ molto piu’ alto, come è giusto che sia.
    Per le opere di via Dante ecc. ecc. quella è un’altra storia.

    • sai quanto guadagnava un quadrista in tamoil. dale 45.000 euro a 53.000 euro lordi. forse diplomato e se va’ bene con la patente per condurre le caldaie.
      finite le 7.30 se ne va’ a casa e manco sa’ se esiste piu il lavoro.
      un dirigente varia dai 53.000 al direttore generale 120.000 euro lordi.
      vedi tu come siamo messi e magari questo e’ responsabile di 700 persone.
      troppi dici tu.
      vai a vedere cosa guadagna un dirigente nel privato e poi confrontalo.
      e non me la menare con il posto fisso perche’ nemmeno piu’ lo statale e’ fisso. domani accorpano le provincie e io vado a lodi altrimenti sto’ a casa senza un euro.
      tamoil 85.000 euro lordi con possibilita’ di mobilita’ e se trovi lavoro ti trattengono solo i mesi che hai fatto. lavoratori che stanno a casa e prendono 2300 euro netti e fra 4 anni vanno in pensione.
      dimenticavo piu’ 10.000 euro di cerca lavoro ovvero se trovi un azienda che ti assume tamoil regala 10.000 euro. se anche un dirigente prende dalle 3500 euro a 5000 euro non vedo lo scandalo.
      parliamo di direttori generali che oggi ci sono e fra due anni se ne vanno.
      proprio perche’ sei di destra dovestri tacere visto che ci sono degli spazzini che hanno fatto carriera che guadagnano sicuramente piu’ di me.

  • Massimiliano Cardini

    Scusate, ma questa giunta di coraggio, a parte tagliare a caso a cultura e servizi senza criterio, mettendo a rischio l’identità civica, sociale e culturale della nostra città, non ne ha.