2 Commenti

In via Dante il nuovo poliambulatorio Prossime mosse? Dentisti in ospedale e i medici dello sport in Santa Maria in Betlem E all'ex Inam i corsi universitari

IMG_0341

foto Francesco Sessa

“Abbiamo atteso un po’, ma ora abbiamo ottenuto un bel risultato”, così il Direttore generale del’Azienda Ospedaliera ha esordito durante la presentazione ufficiale della ‘Cittadella sanitaria’ in via Dante 104/a. Qui, trasferiti dall’ex Inam, gli ambulatori di Oculistica (Dr.ssa Soldi e Dr. Venturini), Cardiologia (Dr. Tisi), il Punto prelievi  e il CUP (Centro Unico di Prenotazione) del Poliambulatorio Specialistico Territoriale.
Al terzo piano, si accede attraversando gli spazi in cui opera privatamente un gruppo di medici che ha collaborato al progetto. Poi, il corridoio con le sedie blu per l’attesa e i vari studi. “Abbiamo creduto nella continuità tra ospedale e territorio – ha continuato Mariani – e adesso possiamo sfoggiare il primo esempio di inserimento degli specialisti dove già operano altri medici. Qui anche il Punto prelievi e il Cup che ha lo scopo di alleggerire il carico di lavoro del Cup centrale”.
I numeri? Nella prima settimana, 70 persone al giorno hanno già collaudato la nuova Cittadella sanitaria.
“Sono felicissimo come responsabile del territorio”,  ha commentato Gilberto Compagnoni, direttore dell’Asl. “Non è un privilegio dei nostri pazienti – ha detto il dottor Squintani del gruppo di medici – anche se loro avranno sicuramente dei vantaggi. Spero che sia il primo passaggio che può portare a ulteriore sviluppi”.”Inizialmente – ha commentato Tiziano Percudani, presidente del Centro Tutela diritti del malato – la nostra idea era quella di mantenere il Poliambulatorio all’ex Inam. Ma questo ambiente è stato ben curato ed organizzato e sono convinto che sarà efficace per i cittadini”.
E chi è rimasto all’ex Inam di viale Trento Trieste? “I tre dentisti – ha detto Mariani – torneranno in ospedale, mentre per i medici dello sport , in collaborazione con l’Asl, abbiamo già ipotizzato una sede che è la palazzina dell’Asl in Santa Maria in Betlem”. Quando l’ex Inam sarà svuotato, l’intento dell’Azienda Ospedaliera – dichiarato dal Direttore generale durante la presentazione – è quello di trasferire lì i corsi di laurea in Fisioterapia, Infermieristica, e Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia, attivati a Cremona dall’Università degli Studi di Brescia. Un incontro con Asl e sindaco è previsto già per lunedì.
In termini di costi, confermata l’ipotesi di risparmio: 240 mila euro, derivanti soprattutto da minor spese per le utenze e per la manutenzione.

Galleria fotografica di Francesco Sessa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • hungry

    Girano voci, sicuramente infondate, che gli spazi in via Danti fossero di CL (Crema). Altre voci dicono che questa operazione spezzatino sia stata pensata per far apprezzare ai cittadini gli spostamenti da un capo all’altro della città, in macchina, ovviamente. Gli obiettivi raggiunti sono tanti… anche economici… ma non ci ricordiamo per chi.

  • It’s really a nice and useful piece of information. I’m glad that you simply shared this helpful information with us. Please keep us informed like this. Thanks for sharing.