Commenta

5 Stelle: ecco le differenze tra noi e il Pd

Lettera scritta da Mov. 5 Stelle

Come gruppo Movimento 5 Stelle di Cremona, vogliamo smentire Titta Magnoli, segretario provinciale del PD cremonese, che sostiene: “Matteo Renzi intercetta quell’istanza di rinnovamento ma, a differenza del Movimento 5 Stelle, la traduce in un tentativo di costruire, in un orizzonte di speranza.”

Grazie, Magnoli, per averci dato l’opportunità di chiarire quali sono le differenze fra il nostro Movimento e il PD, partito simile agli altri partiti con i quali noi del Movimento 5 Stelle non vogliamo schierarci, perché assolutamente non siamo sul medesimo piano, ne è la dimostrazione il fatto che i partiti puntano sul rimborso elettorale e sui favori di privati che intendono trovare protezione per i loro interessi.

Per quanto riguarda la “costruttività”, vogliamo ricordare ciò che il MoVimento 5 Stelle sta facendo su tutto il territorio nazionale, al di fuori della baraonda mediatica, di cui il suo partito è sicuramente un appassionato.

Siamo costruttivi al 100%, tanto che noi abbiamo già un programma nazionale (non si può dire lo stesso del PD di Magnoli!), con punti fondamentali, abbiamo da qualche anno persone in sedi istituzionali, un sindaco che sta risollevando una città come Parma, dopo gli sprechi di Sinistra e di Destra, abbiamo progetti con le associazioni di famiglie allargate, con ambientalisti, con operai, imprenditori, aziende, vale a dire con cittadini di ogni strato sociale.

La figura del cittadino magari a Magnoli sembrerà una figura strana, ma si ricordi che il suo stipendio viene pagato con soldi pubblici che il suo partito riceve dagli italiani.

Siamo così costruttivi che abbiamo sempre rifiutato i rimborsi elettorali, da sempre facciamo le primarie senza nessuna manipolazione da parte di apparati dirigenti, mettiamo in rete ogni cosa, ogni decisione. Non ci facciamo intimorire da imprenditori che preferiscono arricchirsi piuttosto che mantenere la salute dei cittadini. Magnoli pensi piuttosto a come il suo partito ha elargito permessi di costruire a dismisura, pensi a cosa non fa in provincia per sensibilizzare il problema dello stoccaggio di metano, rendendo la Lombardia a rischio sismico.

Ci dica perché il suo partito non è accanto ai cittadini di Cavatigozzi e Spinadesco per tutelare la loro salute e quella di tutti i cremonesi. In tutte le riunioni locali, nessun partito si è mai visto, ha soltanto inviato “agenti” maldestri. Noi di 5 Stelle eravamo i soli a presenziare; perché nessuno del suo partito all’assemblea di Spinadesco si è fatto sentire?

Questo è ciò che fanno i partiti come il suo, ciò che hanno sempre fatto, e ciò di cui Magnoli parla. Un bel circolo di “amici”, che alla fine dei conti vuole sempre la medesima cosa: governare a tutti i costi, fare i propri affari senza considerare obiettivi come la tutela del cittadino e il rilancio di una città.

Lo scorso giugno abbiamo sostenuto con forza i quesiti referendari senza farci guidare dalle correnti lobbistiche. Eravamo in prima linea, sia a Cremona, che in tutta Italia.

Dov’è il Pd in Val Susa? Ha candidato una signora che durante l’incontro con i valsusini ha affermato che voleva i loro voti, ma la tav l’avrebbe fatta lo stesso. E poi vi siete sorpresi di aver perso, vi siete sorpresi che i cittadini avessero votato un medico (Bono), che era tra i No-Tav da ben 5 anni.

Noi, mi spiace, ma non siamo disposti a perdere tempo, né energie per fare alleanze, noi abbiamo i cittadini che durante le nostre riunioni vengono e fanno proposte, si fanno progetti insieme per tutta la comunità. Questa è politica partecipativa.

Noi proseguiremo su questa strada sia a Cremona sia in tutta Italia e non ci faremo spaventare da nessuna provocazione.

Noi siamo una forza di proposte, siamo lieti di accettare chi si vuole mettere in gioco e che vuole smettere di lamentarsi, ma vuole attivarsi per la sua città.

Staff MoVimento 5 Stelle Cremona

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti