Commenta

Invecchiamento attivo, incontro al Monteverdi con Regazzoni dell'Auser

invecchiamento-attivo

foto Francesco Sessa

Sabato 13 ottobre dalle ore 9.30 al Teatro Monteverdi di Cremona, l’Auser offre un momento di confronto pubblico su un tema attuale e delicato: “Invecchiamento attivo e solidarietà tra le generazioni”, con Claudio Regazzoni, vicepresidente Nazionale Auser. L’appuntamento fa parte degli eventi collaterali alla Festa del Volontariato 2012.

Il Consiglio e il Parlamento Europeo hanno designato il 2012 come l’Anno Europeo per l’invecchiamento attivo e la solidarietà tra le generazioni. L’Auser promuove una nuova idea di invecchiamento legata al concetto di “arco della vita”. Costruzione di un patto sociale tra le generazioni. Politiche e progetti di promozione sociale che sollecitino la partecipazione attiva delle persone.

Inoltre si propone di promuovere una nuova idea di invecchiamento riconoscendo e vivendo la vecchiaia in modo positivo come Età Libera. Un’età liberata da stereotipi e pregiudizi mettendo al centro dell’iniziativa le persone nel loro divenire sociale, titolari di diritti-doveri, capaci di apprendere, di riprogettarsi, di stabilire relazioni intergenerazionali, interculturali e di impegnarsi, attraverso la solidarietà, nella cittadinanza attiva e nel volontariato.

All’incontro parteciperanno, oltre a Regazzoni, anche Luigi Amore, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Cremona, Silvia Schiavi, assessore alle Politiche sociali della Provincia di Cremona, Daniela Polenghi, in rappresentanza del Forum Provinciale e Forum Territoriali di Cremona e Crema, nell’ambito del progetto ‘Reti nella Città – Il volontariato strumento di coesione sociale’, finanziato dal Bando Volontariato 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti