Commenta

La sfida di una cremonese: correre la maratona di New York a 60 anni

maratona-ny

Correre la maratona di New York a sessant’anni. E’ la sfida di una donna cremonese, Maria Teresa Mor, runner di forte temperamento e in costante sfida con se stessa. Nata e cresciuta nella campagna cremonese, in gioventù ha conquistato coppe e medaglie. Poi, l’abbandono dell’attività fisica per impegni famigliari e per l’età. Ma nella metà del 2011, Teresa conosce Erika, 30enne con la passione della corsa. Nasce un progetto comune: partecipare alla maratona di New York. La gara nella Grande Mela è fissata per domenica 4 novembre con partenza alle 9 dal mitico ponte di Verrazzano. 42 km e 195 metri attraverso tutti i quartieri di New York, da correre tra cittadini che scendono nelle strade per far festa, per incitare i corridori e improvvisare canti e balli di qualsiasi genere. Già diverse aziende ed associazioni hanno accettato di promuovere e sponsorizzare l’impresa delle due donne, fornendo l’abbigliamento tecnico (GIB di Vescovato) e risorse economiche per affrontare il viaggio e l’iscrizione alla maratona (Giochi di Luce di Cremona, Banca Intesa, Apiflor, Farmacia F.lli Pezzini e AVIS di Pescarolo, BarHacca di Grontardo e il Dr. Stefano Valli di Pavia). Ora serve la tenacia, che a Teresa e a Erika non manca per affrontare e vincere quella che è una vera e propria impresa. Da vincere soprattutto con se stesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti