6 Commenti

Oro falso, assolti sette romeni: era falso grossolano

curatti-avvocato-e-tribunale

Nella foto, l’avvocato Curatti

Sono stati assolti i  sette romeni finiti a processo con l’accusa di falso per aver spacciato per monili in oro prodotti “patacca”. Ma era “falso grossolano”, così il giudice Francesco Sora non ha ravvisato responsabilità negli imputati, tutti difesi dall’avvocato Luca Curatti. Nel maggio del 2007 a Sesto ed Uniti una romena del gruppo che vendeva anelli e catene in oro fasullo aveva scambiato carabinieri in borghese per clienti, incappando così nei loro controlli. I militari avevano sequestrato 8 catene a maglia e 22 anelli da uomo in oro finto. A due donne, inoltre, erano stati trovati altri monili nascosti negli slip.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • roby27

    non ho capito na cosa..quindi poteva truffare chiunque?cioè,loro vendevano patacche facendole passare x oro,ma essendo “troppo”patacche non cè dolo?quindi niente truffa?ecco perchè vengono tutti in italia finchè ci sono ste leggi!

  • Angelico

    Allucinante e inquitante. Adesso fioriranno ovunque queste vendite e allora ne vedremo di belle (pardon, di veramente brutte)

    • roby27

      e poi son stati difesi da un avvocato coi fiocchi del foro di cremona,non un avvocato d ufficio!si vede che ne han venduto di oro falso!io al max posso permettermi un avvocato d ufficio con la mia paga da operaio!

      • Stefano

        Considera però che molti avvocati famosi a livello nazionale assistono i clienti gratis in cambio della visibilità mediatica.

  • TIZIANO CARINI

    E’ giusto!Anche il falso deve essere falso a 18 carati!!Altrimenti è solo un falso”falso”

  • nbc

    La “giustizia” italiana o meglio il diritto, ritengono che quando viene spacciata per autentica una cosa grossolanamente falsa , nopn sussista la truffa. Viviamo in una nazione dove le regole spesso pare siano create per i furbi e gli azzeccagarbugli a danno degli onesti e per questo ingenui . Chi invoca garantismo, chi critica continuamente chi si sforza di mantenere un minimo rispetto delle norme , chi trova sempre motivo per recriminare o ricorrere , poi non si lamenti se il degrado morale aumenta sempre di più.