Un commento

Immigrazione, Lega: politica "buonista ed inefficace"

immigrazione-comune

“La situazione di abusivismo e contraffazione ad opera di extracomunitari continua indisturbata in molte zone della città, dall’ospedale a via Solferino alla Galleria XXV Aprile”. Sono parole del commissario cittadino della Lega Nord Stefano Borghesi, che in un comunicato aggiunge: “i commercianti vengono penalizzati, i cittadini vengono molestati e il Comune impiega i vigili per staccare contravvenzioni per pure esigenze di cassa e non aumenta i controlli ignorando il problema nonostante sia sotto gli occhi di tutti”. “Ma non è finita qui”, prosegue  Borghesi, che riprende il tema dello spostamento del centro islamico al NecEnte. “Apprendiamo con preoccupazione che il trasferimento è a buon punto, ci chiediamo come sia possibile continuare a negare l’evidenza: si afferma che sarà un luogo in cui verrà celebrato il Ramadan e che il venerdì ci sarà la preghiera settimanale, ma dal Comune dicono che non sarà una moschea! Noi chiediamo semplicemente che le regole vengano rispettate e che venga applicata la normativa prevista per i luoghi di culto, non vogliamo essere presi in giro”. ”E’ evidente che tutta questa situazione è il frutto dell’applicazione di una politica buonista e inefficace che non risolve i problemi”, afferma Borghesi. “Siamo stanchi di assistere a silenzi imbarazzanti o a dichiarazioni strumentali rilasciate a seconda dei momenti. Ricordo che nel bel mezzo della polemica sul trasferimento del ‘centro islamico’, a fine agosto l’assessore Demicheli, invocando il rispetto delle regole, aveva minacciato addirittura di usare le ruspe qualora la comunità islamica non avesse posto rimedio alla situazione di degrado in cui versava il cimitero islamico entro il 30 settembre. Chiediamo all’intera giunta ed in particolare all’assessore, eletto grazie ai voti della Lega Nord che oggi siede in giunta come indipendente, di attivarsi affinché le regole vengano rispettate sempre: si applichi la normativa prevista per i luoghi di culto e si aumentino i controlli contro l’abusivismo commerciale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Simona

    Leggendo i comunicati leghisti mi convinco sempre più del fatto che l’ignoranza fa più morti della bomba atomica!! Certo che lamentarci per il culto islamico quando poi si tenta di fare magie con l’acqua del Po significa avere la faccia di tolla