14 Commenti

Il Torrone fa boom di visitatori: 800 camper e 300 pullman, comitive dalla Russia e Svizzera

torr ev

Foto Francesco Sessa

Mai tanta gente si è vista in città. Centoquarantamila, forse centocinquantamila persone provenienti da ogni parte d’Italia, trecento pullman, ottocento camper che hanno riempito all’inverosimile l’ampio piazzale delle piscine, auto parcheggiate ovunque, treni da Mantova, Milano, Brescia, Fidenza e Piacenza strapieni. Per la prima volta sono arrivate comitive di russi, di svizzeri e di austriaci. Cremona ha dato il meglio di sè con il suo dolce tipico. L’organizzazione di Sgp è stata perfetta. La comunicazione ha funzionato in maniera strepitosa. I grandi quotidiani nazionali hanno riempito pagine con la Festa del Torrone, tantissimi i servizi televisivi sia di emittenti locali che nazionali. Il tam tam dei socialnetwork (facebook e twitter) ha fatto il resto. Un fiume di persone ha attraversato la città in questi tre giorni, ha fatto acquisti nei negozi (molti in centro hanno fatto orario continuato dal mattino alla sera), ottimi affari anche agli stand con molti “torronai” che hanno esaurito i loro prodotti prima della conclusione della festa. Un evento senza precedenti per la nostra piccola città che comunque ha retto bene all’invasione di turisti a dimostrazione di quale atout abbiamo a disposizione con la nostra tradizione dolciaria, la cultura, il violino, la musica e l’arte. Anche domenica tutti gli eventi sono stati molto partecipati, dalla premiazione di Beppe Servegnini con il torrone d’oro ai concerti, alle visite guidate, alle esposizioni. La Festa si è chiusa in piazza del Comune con un raffinato spettacolo con acqua e fuoco. Insomma tutto è andato per il verso giusto ed anche il tempo ha dato una bella mano. Insomma “viva il torrone di Cremona” con il violino l’immagine vincente della città.

GALLERIA IMMAGINI DELLA FESTA DEL TORRONE (FOTO FRANCESCO SESSA)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Claudio

    si chiamano..invasioni barbariche…!!

    • Marco Alquati

      Preferisce il declino economico della città? Lei rappresenta il cremonese DOC, quello da estirpare per il rilancio della città

      • pace

        SI

        • claudio

          Fortunatamente non sono cremonese e quindi l’estirpazione sarà semmai un suo problema . Il declino di Cremona è ormai irreversibile e non sono manifestazioni estemporanee nazionale popolari ( vedi anche festa del salame ) che possono invertire la tendenza . È mancata una visione strategica di valorizzazione delle risorse e delle potenzialità del territorio , dalla produzione agricola a quella liutaria ed artistica . Se oggi vi basta una festa del torrone , contenti voi…..

          • Marco Alquati

            E allora cosa ci fa qui? Guardi che molte città (vd Mantova) hanno avuto un forte sviluppo grazie a queste iniziative. Il declino di Cremona era fisiologico e di natura demografico, ma ora potremmo essere in grado di riscattarci. Anche grazie a questi eventi sempre di maggior successo.

    • st jimmy

      Certo, lamentiamoci di iniziative che mettono in risalto la città e fanno girare un pò di soldi … l’illogicità allo stato puro

      • claudio

        Consumismo da hard discount…..dura tre giorni e poi negli altri 362 giorni che si fa ? Ma volete svegliarvi ? Conoscete il significato della parola qualità ? Mi sembrano ragionamenti del tipo meglio un uovo oggi che una gallina domani….

  • Roberta

    ancora una volta si dimostra che i camperisti fanno girare l’economia. Tu gli dai un occasione è un parcheggio che non ti costa nulla, e loro consumano e acquistano nella tua città. a pensarci: anche questo è un business per fast totale l’economia e alle amministrazioni costa veramente poco. a volte tentare
    non nuoce

    • enrico

      Come refente del Camper Club Torrazzo di Cremona,anche se quest’anno non siamo riusciti ad essere coinvolti direttamente nell’attività di ricezione ed accoglimento camper, segnalo e mi fa piacere che ce ne si accorga, che il Camper Club Torrazzo da oltre dieci anni, organizza il raduno camper; con numeri sempre crescenti; si va dai 40 camper del 2001, presenti al Foro Boario ai 560 camper del 2011; iniziativa che abbiamo portato aventi finora, solo per la città di Cremona, pensando di apportaree il nostro tangibile( documentato) ed oggettivo contributo; mi ha fatto molto piacere leggere il Suo commento; la ringrazio

  • MARIO

    senza dubbio una buona manifestazione…….ma i negozi chiusi NON sono un buon indizio di cambiamento di metalità.

    Da oggi cremona tornerà ad essere una cascina urbana……!

    • G

      Io ieri ho tenuto aperto il mio negozio (laterale di corso Garibaldi), e in tutta la giornata ho fatturato 15 euro… Hanno fatto bene molti a rimanere chiusi..!. La gente era qui x i torroni, e se ne fregava altamente del mio e degli altri negozi purtroppo:(

      • Marco Alquati

        In una posizione simile ci credo che non ne ha beneficiato. Ci sono tanti negozi liberi e a buon mercato, ci faccia un pensierino!

      • mario

        mi spiace…queste manifestazioni attirano solo un certo tipo di turismo…………c’è bisogno di ben altro.!!!!!!!!!!!
        per questo ho detto che cremona è ormai una cascina urbana.

        • Marco Alquati

          I miei clienti negozianti che ho sentito stamattina sono entusiasti dell’iniziativa… Certo, i loro negozi sono in aree di pregio