Commenta

Blitz anti-eroina, dosi nascoste negli slip e nello stomaco

droga

Sopra, il capitano Propato e il maresciallo Veronese assieme alle sostanze sequestrate (foto Francesco Sessa)

Attività antidroga dei carabinieri a Robecco d’Oglio. Grazie alle segnalazioni dei cittadini, i militari hanno potuto arrestare un indiano di 34 anni residente a Robecco con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio l’uomo, che spesso era stato visto avvicinarsi a tossici della zona, è stato fermato mentre era in sella alla sua bicicletta. Era tranquillo perché pensava ad un semplice controllo, invece i carabinieri avevano altri obiettivi. L’indiano è stato condotto in caserma e perquisito. Negli slip è stato trovato lo stupefacente: cinque dosi di eroina già sigillata per un valore di circa 200 euro. Arrivati nella sua abitazione per la perquisizione, i carabinieri hanno trovato altre due dosi di eroina e alcuni flaconi di metadone detenuti illegalmente. In casa c’era la moglie dell’indiano che ha ingerito l’eroina per evitare che fosse sequestrata, ma è stato inutile. Lo stupefacente è stato subito recuperato. I particolari dell’arresto sono stati illustrati dal capitano Livio Propato e dal comandante della stazione di Robecco d’Oglio, il maresciallo Mauro Veronese, che ha ringraziato i cittadini di Soresina per le loro segnalazioni. L’indiano si muoveva sempre in bicicletta. Usciva di pomeriggio dalle 15 alle 17 e si recava in via Europa e lungo la statale 45 bis dove spacciava la droga, soprattutto a connazionali. La sua attività è stata stroncata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti