Commenta

Corte dei Conti, il sindaco incontra i 32 ex precari 'Opera di giustizia sociale'

perri-comune

Incontro in Comune nel pomeriggio tra sindaco, giunta, Segretario Generale Pasquale Criscuolo, Direttore Generale Massimo Placchi, Direttore del Settore Personale e Sviluppo Organizzativo Maurilio Segalini e 32 dipendenti stabilizzati dal 1° gennaio 2012 a seguito di cocorso pubblico. Gli stessi dipendenti coinvolti nel caso oggetto di una istruttoria della Procura della Corte dei Conti. “Quello di oggi – scrive il Comune in una nota stampa dopo un excursus sulle tappe della vicenda – è stato un momento illustrativo ed informativo. Il Sindaco e la Giunta esprimono amarezza per questa vicenda perché ritengono di aver operato per il bene di tutti coloro che sono stati stabilizzati e della città nel rispetto del proprio ruolo di amministratori e per quanto competeva fare. In tutta coscienza Sindaco e Giunta non ritengono che la retribuzione per il lavoro svolto dai 32 dipendenti per i cittadini di Cremona possa essere considerata un danno per l’Ente. Ritengono invece di aver completato un’opera di giustizia sociale dando a 32 famiglie la sicurezza di un lavoro dopo anni di precariato. Proprio per questo vi è la fiducia che la giustizia sappia riconoscere la bontà e la legittimità di questo percorso grazie al quale è stato semmai preservato l’Ente da possibili maggiori danni che avrebbero potuto derivare dalle mancate assunzioni. Tutto ciò tenuto conto di un contesto normativo complicato e complesso che in tre anni ha visto leggi che si sono contraddette l’una con l’altra creando notevoli difficoltà interpretative. Questo momento di condivisione anche con i sindacati ha significato fare fronte comune per difendere la posizione e il posto di lavoro di tutti i 32 stabilizzati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti