3 Commenti

Sul treno di punta quattro carrozze spente e inutilizzabili Pendolari stipati e in piedi da Cremona

treno-e

Sopra, la situazione sul 7.33 appena partito da Cremona

AGGIORNAMENTO – Il treno di punta dei cremonesi che lavorano e studiano a Milano sovraffollato già da Cremona. Il convoglio delle 7.33, il numero 2650, si è presentato in stazione con quattro carrozze chiuse, spente e inutilizzabili. I viaggiatori si sono stipati nelle carrozze e tra un vagone l’altro. Posti a sedere già occupati, dunque gente in piedi già da Cremona. I pendolari segnalano l’assenza completa di personale di servizio, controllori o capotreno, tra i viaggiatori. ‘Non ci sono parole per commentare i continui disagi’, sono i commenti più frequenti. ‘Situazione intollerabile, ci aspettiamo che Trenord dia delle spiegazioni e i rappresentanti delle istituzioni intervengano con fermezza a difesa dei pendolari’, sostiene Alessia Manfredini, consigliere del Pd a bordo del 7.33. A seguito della protesta dei viaggiatori, lungo il tragitto verso Lodi, il personale di Trenord ha deciso di aprire le carrozze chiuse. I pendolari si sono potuti sedere, ma rimanendo al freddo e senza luce.

Greta Filippini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Vecchio Balordo

    Qui al collegamento con Milano non pensa nessuno. La città morirà per questo.

  • pendolare Marco

    La sitazione della tratta Milano – Mantova è semplicemente disastrosa. Se non fosse per la Manfredini che segnala con tempestività i continui disguidi nessuno se ne occuperebbe nonostante i proclami e le promesse dei politici locali e regionali.

  • roby27

    abbiate fiducia!ci penserà la sinistra o i grillini e avrete treni in orario,se non in anticipo,caldi in inverno e freschi in estate!chiedete e vi sarà dato!