Un commento

Cremo dilagante Dopo quasi due mesi 5 a 0 contro Tritium

CRE_ESULTANZA_2122012

foto Francesco Sessa

Una Cremonese dilagante ritorna alla vittoria dopo quasi due mesi strapazzando con un roboante 5-0 una modesta Tritium. I cinque marchi grigiorossi sono arrivati nel giro di venti minuti, tra il 22’ e il 43’ della prima frazione, quando ad ogni affondo la difesa ospite si apriva lasciando spazio alle offensive di casa. Tutto troppo facile per la Cremonese, che grazie alla doppietta su penalty di Le Noci, all’autogol di Teso e alle reti di Marotta e Sales regala un pomeriggio di sorrisi al popolo dello Zini.

Scienza cambia assetto riproponendo la difesa a quattro e spostando Carlini alle spalle delle due punte. L’ex attaccante del Sorrento è stata la vera spina nel fianco per gli avversari, costringendoli spesso ad un raddoppio che apriva delle voragini agli inserimenti di Le Noci e Marotta. Proprio quest’ultimo al quarto d’ora creava il primo pericolo con un diagonale parato da Paleari. Al 22’ Carlini entra in area e viene strattonato vistosamente: per l’arbitro non ci sono dubbi e assegna il rigore, prontamente trasformato da Le Noci. Passano 3’ e Marotta sfiora il palo con una bella incornata. E’ soltanto il preludio al raddoppio grigiorosso che arriva subito dopo grazie a Baiocco che ruba il tempo a Riva costringendolo al fallo. Dal dischetto Le Noci sceglie lo stesso angolo bucando per la seconda volta Paleari. Al 33’ Marotta scende sulla corsia sinistra ed effettua un traversone all’indirizzo di Le Noci che viene però anticipato dalla sciagurato intervento di Teso, la cui deviazione beffa Paleari e termina in rete. La Cremonese non è però ancora sazia e così passano 4’ e Marotta si ritaglia il suo spazio beffando il portiere in uscita con un pallonetto e depositando senza problemi nella porta sguarnita. Al 43’ il gol che chiude la giornata con un tempo di anticipo porta la firma di Simone Sales, caparbio nell’intercettare un pallone vagante scaraventandolo in rete. Nella seconda frazione nessuna nota sul taccuino, a parte un tentativo in tacco di Bonvissuto (beccato con i fischi dai tifosi) e una bella sgroppata di Filippini, al rientro dall’infortunio. Per Alfonso, dopo la serataccia col Pavia, soltanto cori di affetto da parte della Curva Favalli.

Matteo Zanibelli

Galleria fotografica Francesco Sessa


CREMONESE: Alfonso, Sales, Visconti, Degeri, Moi, Tedeschi, Carlini (53’ Bonvissuto), Baiocco, Marotta, Buchel (67’ Filippini), Le Noci (46’ Martinez). All.: Scienza.

TRITIUM: Paleari, Cremaschi, Riva, Corti, Teso, Bossa, E. Bortolotto (75’ Magni), Arrigoni, Spampatti (58’ Fioretti), R. Bortolotto, Teoldi (49’ Chinellato). All.: Magoni.

ARBITRO: Aversano di Treviso (assistenti: Pancrazi e Sbrescia).

RETI: 22’ (rig.) e 26’ (rig.) Le Noci, 33’ (aut.) Teso, 37’ Marotta, 43’ Sales.

NOTE – Spettatori 2648 (abbonati 1915) per un incasso pari a 11.179 €

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • topastrofly

    Ffinalmente, impegno e divertimento coincidono tra tifosi e squadra; gli avversari non erano quelli da temere, tutti ragazzi che stanno facendo esperienza.
    la classifica piange sempre purtroppo.
    Ripetitivi ed ottusi i fischi e gli insulti a Marotta e ad altri ( l’impegno sul campo non e’ mancato).
    Criticare e’ consentito ma tifare sempre contro a prescindere non e’ cosa buona.
    Nei momenti bui i tifosi stanno a casa…ma forse il freddo ha fatto la sua parte.