Un commento

Morta la mamma di Niki, il ragazzo costretto a vivere sul mare

niki

E’ morta Paola Giacotto, 46 anni, la mamma di Niki Frascisco, il ragazzo che dieci anni fa, a causa di una grave forma di asma, aveva indotto i genitori a trasformare il giardino di casa a Bellinzago Novarese in una darsena per costruire la goletta in acciaio inox «Walkirye». La barca era salpata dal porto di Cremona. Dalla sua storia venne tratto anche un film. Paola, originaria di Avigliana, in provincia di Torino, da tre anni lottava con il cancro. E’ mancata a Gaeta sulla stessa imbarcazione che aveva costruito con il marito Paolo e i cognati Bruno e Roberto. Già dalla nascita, nel ‘96, il loro unico figlio Niki aveva avuto ricorrenti crisi d’asma. Per evitare di fargli assumere troppi antibiotici e lo sfibrante cortisone, Paolo e Paola avevano pensato di seguire i consigli dei medici e trovare una sistemazione sul mare. Lo fecero costruendo una casa galleggiante.  Nel giardino di via Vescovo Bovio a Bellinzago il cantiere nautico si è sempre più ingrandito finché il 4 febbraio del 2003 due autogru della Fagioli agganciarono la barca e la depositarono su uno speciale carrello. Il viaggio della Walkiriye verso il mare è iniziato navigando su strade ed autostrade fino a raggiungere il porto fluviale di Cremona. Niki ha frequentato la scuola grazie ad un costante collegamento a distanza con le sue insegnanti e i compagni di classe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • aldo

    mi spiace per il figlio…