Commenta

Condannato il rapinatore con siringa, "tradito" da felpa e pettinatura

siringa-rapina

E’ stato condannato ad un anno di reclusione l’autore di una tentata rapina andata in scena nel pomeriggio del 19 maggio scorso in una cartoleria in piazzale Badalocchio a Parma. L’uomo, G.F., 35 anni, pluripregiudicato per reati specifici, è originario di Cremona ma parmigiano d’adozione. Subito dopo il fatto era stato identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza che avevano permesso agli uomini della squadra mobile di Parma di arrestarlo. Il 35enne aveva minacciato la titolare con una siringa sporca di sangue per farsi consegnare 20 euro. La donna, però, aveva reagito impugnando un cacciavite che teneva sul bancone. “Abbassa la cresta”, ghi aveva detto, e il rapinatore era stato costretto alla fuga. L’attività investigativa aveva consentito di riconoscere e rintracciare il responsabile, anche in base all’abbigliamento (indossava una felpa con la scritta “Vintage” sul petto) e alla particolare pettinatura “da moicano”. A suo carico, il gip Maria Cristina Sarli, su richiesta del pm Lucia Russo, aveva emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentata rapina aggravata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti