3 Commenti

Chiude il figlio disabile in auto per tentare fortuna alle slot

slot-evi

Per giocare alle slot e per tentare la fortuna, una donna cremonese di 50 anni ha abbandonato il figlio disabile di 31 anni solo in auto  fuori da un bar di via Ciocca a Quinzano. E’ accaduto la sera del 23 dicembre scorso. I carabinieri sono stati avvisati dai passanti che hanno notato il giovane adagiato su un seggiolino all’interno di una Volvo con il motore lasciato acceso. La madre del ragazzo e il suo convivente, un uomo di 57 anni, erano seduti nel locale impegnati a giocare ai videopoker. La donna e il compagno, residenti ad Azzanello, nel cremonese, sono stati portati in caserma e denunciati per abbandono di persona incapace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • politici al rogo

    che pena mi fanno questo irresponsabili genitori io lo prenederei a calci nel culo ,non so voi….

  • Certo è un brutta storia ma non me la sento di criticare nessuno. Prendersi cura di disabile può essere molto pesante e talvolta si ha bisogno di staccare la spina per qualche istante. Non mi sembra che il ragazzo fosse mai stato in pericolo di vita.
    Sara

    • Filippo Fusar

      Probabilmente Sara non sei ancora diventata genitore.
      Non esistono attenuanti e non bisogna aspettare il ‘pericolo di vita’ per poi magari piangere per disgrazie futili ed evitabili.