11 Commenti

Maroni: "Bene con il Pdl. Adesso si vince" Lena-B. Bossi-Losa per la Regione Comaroli-Bongiovanni alla Camera Mussetola-Stasi per la civica

lega

Sopra, da sinistra Bongiovanni, Comaroli e Bernadette Bossi

Roberto Maroni ha confermato in conferenza stampa in via Bellerio l’intesa con il Pdl per le elezioni regionali e nazionali. L’accordo col Pdl prevede la candidatura dello stesso Maroni alla presidenza della Regione Lombardia, probabilmente con un esponente del Pdl (forse Mariastella Gelmini) come vice.  “Sono molto soddisfatto, posso ragionevolmente affermare che in Lombardia si vince”, ha detto ancora il segretario della Lega, ribadendo che il Carroccio punta a costruire una macroregione del Nord che avrà come obiettivo trattenere almeno il 75% delle tasse pagate dai cittadini.

Parte della base leghista accetta a fatica l’accordo con Berlusconi. Anche a Cremona fioccano i commenti dei leghisti cremonesi all’alleanza con il Pdl. Simone Bossi, segretario provinciale, scrive su Facebook: “Speriamo sia la scelta giusta. Da qui non si torna più indietro. Adesso facciamoci su le maniche e lavoriamo per quello in cui crediamo. Il senso di questa alleanza si chiama Maroni presidente della Lombardia. Se i voti del Pdl servono a vincere in regione e se per una volta siamo noi ad usare loro per il nostro obbiettivo facciamolo pure”. “E’ una vergogna avere avuto il Trota in Consiglio regionale – prosegue Alessandro Carpani su Facebook – aver messo Belsito amministratore, aver usato il Capo per interessi personali, aver votato provvedimenti di salvataggio verso Cosentino ecc ecc, e chi ha sponsorizzato tutto questo, adesso ha anche il coraggio di parlare. E’ una vergogna aver avuto in Lega certa gente! Adesso che usiamo i voti del Pdl (mentre per 20 anni il Pdl ha usato i nostri voti) per prendere la Lombardia ci scandalizziamo di un’alleanza che porta qualche cosa alla Lega…mah!”.

Domani (martedì 8 gennaio) il Consiglio federale della Lega ratificherà l’accordo e probabilmente concluderà il lavoro avanzato da tempo sia sulle liste sia per le regionali. I tre nomi della lista per la Regione Lombardia sono: Federico Lena, attuale vicepresidente della Provincia, Dino Losa segretario cittadino di Crema e Bernadette Bossi, militante cremasca.Quasi pronta anche la Lista civica per Maroni Presidente con Giuseppina Mussetola, vicecoordinatrice casalasca del Pdl e l’ingegner  Alberto Stasi, responsabile tecnico dell’Azienda Ospedale di Cremona.

Pressocchè certi due nomi per la Camera nel collegio Lombardia 3: la parlamentare uscente Silvana Comaroli di Soncino e Filippo Bongiovanni, assessore provinciale, avvocato casalasco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • rinalda

    Ma la Lega dove ha messo le scope?
    Con una faccia tosta incredibile fanno l’alleanza con Berlusconi perché altrimenti, dice Maroni, come faccio a vincere in Lombardia?
    Tutto si può fare per vincere, dunque?
    Anche allearsi con Berlusconi che a sua volta è alleato con Grande Sud che candida un tale Dell’Utri condannato per mafia??
    Cari elettori leghisti, continuerete dunque a farvi prendere in giro?
    Fino a quando il vostro stomaco riuscirà a reggere?

    • Giacomo

      Scusa Rinalda!Dovresti fare un favore: tacere ogni tanto. Daresti prova di intelligenza!

      • rinalda

        Non sarò molto intelligente, Giacomo. Ma so fare 2+2.
        Se un cittadino voterà la coalizione che comprenderà PDL e Lega voterà automaticamente anche tutte le sigle presenti in quella alleanza. E, fino a prova contraria Grande Sud di Micciché è all’interno di quella alleanza. E Grande Sud candida Marcello Dell’Utri.
        Cosa ci trovi di “poco intelligente” in questa banalissima ricostruzione?

        • kunta

          guarda che cmq dell’Utri è stato assolto, prendi come esempio altri nomi…nel PDL hai solo l’imbarazzo della scelta.

          per par condicio, anche il PD è alleato con SEL e si appresta a stringere alleanze con micropartitini al nord, del tipo ‘ligaveneta’ e ‘lega per il nord-est’…che durante le ultime politiche del 2008 avevano letteralmente rubato voti alla lega di bossi.

          in poche parole sono tutte aggregazioni pragmatiche e non programmatiche, da una parte e dall’altra…

          • rinalda

            Dell’Utri assolto??!!
            Si, e gli asini volano, io sono miss Universo e Berlusconi non ha la pompetta…..

          • Alessandro

            Comunque Dell’Utri non è candidato, informarsi non sarebbe male.

            MARONI PRESIDENTE!

            75% delle TASSE PAGATE rimangano in LOMBARDIA!

            Il resto è noia…

  • AVANTI!
    Finalmente anche noi di destra raggruppiamo le forze: cartello Lega/Pdl. Per battere in simpatia il Professor Grattugia, il professor Tremonti!

    Cremona 08 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • TRAVESTITI
    Noi del Pdl a un passo dall’arruolare il ministro Terzi, il 40% dei posti sicuri alle donne, entusiasmo per il matrimonio gay, ricandidato solo il 10% degli uscenti: poi l’elettore sarà in grado di riconoscerci?

    Cremona 08 01 2013 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • Vecchio Balordo

      Si perchè ci saranno dei personaggi come te a criticare….

  • sally

    Lo vedremo….per intanto cominciate a fare i conti con l’elettorato che dovrebbe essere il vostro più grande mal di testa….se riuscirete ad impoltronarvi ancora sarà un’alta volta grazie all’oliata del Berlu ma é tutto da dimostrare….

  • Molto bene tutti quei nomi di candidati che ancora non hanno avuto la possibilita’ di mettersi in gioco, che sia elezioni regionali, politiche o nei prossimi anni provinciali, c’e’ bisogno di un cambiamento, tutti quelli iscritti ad un partito, devono avere la possibilita’ di mettersi in gioco, non sempre quelli ad occupare le poltrone… Si parla tanto di cambiamento, ma gira e rigira le persone sono sempre quelle… Ma la gente oggi come oggi si aspetta altro… E solo cambiando i nomi nei vari enti la politica puo’ ritornare ad essere rispettata… 🙂