Commenta

Il verde rifatto da privati, l'Esselunga riqualifica quello di porta Romana

aree-verdi-esselunga

Piazza IV Novembre, ovvero porta Romana, sarà riqualificata dal supermercato Esselunga. E’ questo il primo accordo firmato da Comune e soggetti privati per la sistemazione e la manutenzione di aree verdi comunali in giro per la città. Sono una decina, tra giardini, rotatorie e aree dedicate ai cani, gli spazi individuati dall’amministrazione. A febbraio l’Esselunga partirà con i lavori a porta Romana, ma è già quasi definito il progetto per la rotatoria di via Postumia ad opera di Lgh e si sta perfezionando quello della grande rotonda in via Castelleone davanti all’Ipercoop. Interventi di sponsorizzazione che avranno nei luoghi interessati un manifesto di dimensioni standard con la scritta ‘Qui il verde è curato da..’.
Il progetto di piazza IV Novembre è stato illustrato in conferenza stampa alla presenza del sindaco Oreste Perri, dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli, il consigliere Giorgio Everet, il responsabile aree verdi Esselunga Giuliano Arcari e il responsabile dell’ufficio comunicazione di Esselunga Alessandro Ferrari. Questi gli interventi: verranno eliminati quattro pini all’interno delle aiuole centrali (‘Sono piante alla fine del loro ciclo’, ha detto l’ingegnere del Comune Pagliarini), i filari di alberi (celtis australis) ai lati delle strade verranno diradati: ne rimarranno undici, al posto di quindici (‘Questo alleggerimento per consentire alle piante che resteranno di dare i risultati migliori. Le altre, compatibilmente con ragioni di natura tecnica, verranno ripiantumate in altre aree verdi della città”. Altre operazioni, l’eliminazione della siepe di ligustro interna e l’inserimento di sempreverdi e di rose nella parte centrale’, ha detto Arcari). I lavori (25mila euro il costo per la catena) partiranno a febbraio e finiranno entro marzo. Esselunga si occuperà della manutenzione del verde per due anni, fino al 2014. Nessun onere sarà a carico del Comune. “Esselunga – ha detto Arcari – ha già una cinquantina di aree verdi in sponsorizzazione in altre città. E’ la prima volta, invece, per il Comune di Cremona. Lo spirito che ci ha guidato per porta Romana è quello di tenere ciò che c’è di buono e riqualificare l’esistente”. “Questa operazione – ha commentato l’assessore Zanibelli – ci consente di risparmiare risorse comunali per il verde pubblico. Inoltre, i privati non danno soldi al Comune, ma sono le aziende stesse che si occupano di contattare le aziende locali floro-vivaistiche per i lavori”.
“Ringrazio l’Esselunga – ha concluso il sindaco Perri – per l’attività che svolge per la città, dando lavoro a cento cremonesi, e per questa riqualificazione. Mi auguro che la piazza passi da essere luogo di passaggio a luogo di incontro”.
“All’interno del progetto di valorizzazione delle aree verdi – ha dichiarato infine il consigliere Everet -, stiamo organizzando dal primo maggio in poi quattordici serate musicali nelle aree verdi cremonesi con musica anni ’60 suonata dalla banda Città di Cremona. Un’iniziativa senza oneri per il Comune che vedrà la sponsorizzazione di privati”.

Il progetto di riqualificazione di Porta Romana

Scarica il progetto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti