Commenta

iPomì, la nuova app del pomodoro disponibile anche per Android

pomi

Dopo il grande successo riscosso dall’applicazione per iPhone (quasi 1000 download in un mese), iPomì amplia i propri orizzonti ed è ora disponibile anche per il sistema Android, scaricabile gratuitamente da Google Play).

“Da oggi la Coltura del benessere Pomì è a ‘portata di app’ con iPomì, l’applicazione dedicata esclusivamente a ricette realizzate con la passata e la polpa di pomodoro” ha annunciato Costantino Vaia, Managing Director del Consorzio Casalasco del Pomodoro.

In data odierna, l’applicazione iPomì, scaricabile anche nella versione inglese da entrambi i dispositivi, sarà presentata al Bloomingdale’s di New York, la famosa catena di department stores statunitense. L’evento, in collaborazione con la nota rivista culinaria La Cucina Italiana, prevede l’intervento della chef Ivana Giuntoli che proporrà agli ospiti due ricette della tradizione italiana, una delle quali ideata proprio da una foodblogger e inclusa all’interno della app.

Colorata, divertente, pensata per cucinare, condividere inviti e ricette e conoscere tutti i segreti del brand italiano “re del rosso”, iPomì nasce infatti dalla collaborazione tra i foodblogger e Pomì.

Le ricette a disposizione spaziano dagli antipasti, al primo, ai secondi e sono tutte firmate dai foodblogger che nel maggio scorso hanno aderito al web contest “Pomì d’autore”, lanciato in occasione del trentennale. Uno strumento spassoso e utile, un vero e proprio ricettario sempre a portata di mano per chi in cucina non sa rinunciare al gusto del vero pomodoro italiano.

“iPomì è una app multifunzione. – prosegue Vaia – Abbiamo scelto sei icone fortemente intuitive per guidare gli utenti in modo semplice e diretto alla scoperta di tutte le possibilità che la nuova applicazione offre”.

Nella app si trovano, inoltre: Pomì Trace per seguire la tracciabilità dei prodotti a marchio Pomì fino a scoprire l’azienda agricola italiana di origine (operazione che, grazie alla portabilità del telefono, potrà essere eseguita direttamente all’interno del punto vendita); la suddivisione delle ricette in Tradizione e innovazione, Leggere ma con gusto per incontrare le diverse preferenze di sapore e stile di vita; Lista della spesa che permette di compilare rapidamente dalla ricetta l’elenco degli ingredienti da acquistare; Invita amici per ospitare amici a pranzo o a cena attraverso l’invio di una ricetta via e-mail o la condivisione su Facebook, stuzzicando occhi e palato; Prodotti per scegliere nella gamma Pomì, il rosso che fa per te; Inviaci la tua ricetta per contribuire ad aumentare il ricettario e per dare un feedback sulla app.

“Ecco un altro progetto – conclude Vaia – che realizziamo, attraverso il marchio Pomì, per dialogare con i consumatori, svelandoci con trasparenza e originalità, ascoltando i tempi, le nuove tecnologie per comunicare e le persone”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti