14 Commenti

Vicolo dei Forni: inciviltà, sporcizia e nessuna vigilanza

3

foto Francesco Sessa

Un esempio di inciviltà e degrado a due passi dal cuore della città. E’ vicolo dei Forni, una strettissima stradina che parte da via Geromini. Sui muri delle case, grosse scritte e disegni. All’inizio accanto al cestino dell’immondizia campeggia – appoggiata alla parete – una tavoletta del water. Ma ci sono spesso sacchetti della spazzatura e oggetti che andrebbero portati alla discarica, come televisori o arredi di casa, invece che abbandonati accanto a un cestino sulla strada. I residenti si lamentano da tempo per l’assenza di illuminazione nelle ore serali (vicolo dei Forni è sempre più di frequente scenario di arrampicate sui tubi delle grondaie da parte dei ladri per arrivare nelle abitazioni attigue) e per gli escrementi di cane lasciati ai lati della strada. “Siete pregati di raccogliere gli escrementi dei vostri cani”, si legge sul cartello che accoglie i padroni degli amici a quattro zampe all’inizio della via. Altro segnale del disagio dei residenti per una via abbandonata a sé stessa in pieno centro città.

Galleria fotografica di Francesco Sessa


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Paolo Mantovani

    Leggo spesso articoli che segnalano il degrado in alcune zone della città. Più o meno in tutti, invariabilmente, si tende a puntare il dito contro la scarsa o assente sorveglianza e quasi sempre finisco col domandarmi che città vogliamo avere. Qualcosa di simile all’incubo del “Grande Fratello” di Orwell?
    Personalmente ritengo sia inutile puntare il dito contro la mancanza di sorveglianza. È un po’ un vezzo italiano quello di scaricare la colpa su altri, se poi è chi ci governa, meglio ancora! È inutile nascondersi dietro a un dito. La colpa del degrado è nostra, della nostra mancanza di civiltà e senso civico. Del credere che la proprietà comune non appartenga anche a noi, ma sia di qualcun altro… Un entità astratta, che in un modo o nell’altro rimedierà!
    Per questo vediamo (e tolleriamo) chi getta il mozzicone o la carta a terra, chi lascia i bisogni del cane (magari guardando che nessuno lo veda), ecc… Naturalmente lo tolleriamo a patto che non avvenga sulla porta di casa nostra.
    Se non cambieremo mentalità, non ci saranno telecamere, spazzini, volontari sufficienti a rimediare al degrado.

    • Giovane agente immbiliare autominito di Seat Ibiza nero metallizzato

      Bomber, te lo ricordi quando al Grande Fratello c’era Melita la Diavolita? Spettacolo!! Mi credi che quest’estate un giovedì alla Capannina ho rimorchiato una che era UGUALE?!? Ma identica proprio!! Però era tipo del parmense..

      • Paolo Mantovani

        Non bisognerebbe fare l’alcol test prima di rispondere???

        • X

          Cosa ha detto di sbagliato?

    • Giuliaah

      …ecco , appunto….iniziamo noi a cambiare modo di comportarci. Ci stiamo imbarbarendo ogni giorno di più anche nelle azioni. Aiutiamo chi di dovere a tenere pulito invece di pretendere solamente. Abbiamo anche dei doveri e non esclusivamente dei diritti.

      • Giuliaah

        mi riferivo a quanto scritto da Mantovani

  • Degrabadabadoo

    Il vero degrado è la sede di Casa Pound qualche metro più avanti…

    • Andrea

      Perchè? Che fastidio reca?

      • Gino

        Ma è sempre chiusa, manco si notano… Durerà ancora un mese e poi se i soldi del terrorismo nero non sovvenzioneranno, chiuderanno come successo da altre parti.
        Manco un seguito

        • Marco

          Come chiudono i negozi per i costi degli affitti, credo che anche Casa pound ne paghi uno, a differenza dei centri sociali…

          • maresciallo gesù

            anche i centri sociali pagano un affitto. da vent’anni.

      • capitan germanà

        raccogliere escrementi cani prego.

  • roby27

    concordo..è tutta una questione di educazione civica che nell italiano,ma non solo,manca in questa ed in altre circostanze…

  • maresciallo gesù

    a leggere questo articolo la situazione sembra davvero disastrosa… poi guardi le immagini, pensi a quella vietta del centro così piccola e tranquilla e ti accorgi che effettivamente parlare di degrado, in questo caso, è veramente un azzardo…………….. (fatevi un giro in una città appena più grande di cremona….)