39 Commenti

Giunta Perri, Criscuolo e Segalini tutti a giudizio per danno erariale (oltre un milione mezzo di euro) per l'assunzione di 32 precari

giunta

Sindaco, assessori e funzionari sono stati rinviati tutti a giudizio per danno erariale per aver assunto 32 precari in Comune, nonostante il blocco delle assunzioni. Tra ieri e oggi (martedì e mercoledì) le notifiche sono arrivate al sindaco Oreste Perri, a tutti gli assessori (ad esclusione di Nolli, Alquati e Amore assenti al momento della delibera), al responsabile del personale Maurilio Segalini e al segretario comunale Pasquale Criscuolo. Il processo è fissato per il 22 maggio. Entro il 2 maggio dovranno essere presentate le memorie difensive. Secondo i calcoli della Procura della Corte dei Conti della Lombardia il danno erariale procurato con l’assunzione dei precari si aggira intorno al milione e 650mila euro. Il Procuratore della Magistratura Contabile non ha accolto le controdeduzioni della controparte (il Comune) ed ha disposto il rinvio a giudizio per tutti. Secondo la Procura della Corte de’ Conti si tratta di danno erariale e quindi gli amministratori che hanno votato la delibera e i dirigenti comunali che l’hanno predisposta dovranno eventualmente risarcire a titolo personale. Ricordiamo che solo una parte degli assessori ha una copertura assicurativa che peraltro potrebbe essere resa nulla se la Procura ipotizzasse una condotta dolosa. Oltretutto il dolo eventualmente contestato impedisce agli assessori di essere tutelati da un avvocato pagato dal Comune e dovranno sceglierne uno personalmente, pagandolo poi direttamente.
Il problema è altrettanto serio per i 32 precari stabilizzati che rischiano di veder andare in fumo la loro assunzione. In queste ore il responsabile per personale Maurilio Segalini sta informando le rappresentanze sindacali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Andrea

    Quindi è indagato anche il candidato per la Regione Lombardia Malvezzi. Sarebbe opportuno una sua autosospensione o iniziamo già ad avere problemi con indagati in Consiglio Regionale?

    • Alexandros

      Non è indagato, ma solamente sottopostoad un procedimento per responsabilità contabile davanti alla Corte dei Conti.

      • Andrea

        Scusa non indagato, rinviato a giudizio, siamo in una fase ancora più avanzata del procedimento, c’è un processo.

        • Alexandros

          Vero. Ma voglio precisare che è citato in giudizio (non rinviato a giudizio) in un procedimento di responsabilità amministrativa davanti alla Corte dei Conti, e non già in un procedimento penale, come il tuo intervento potrebbe lasciar intendere.

    • Malaspada

      Andrea, Andrea…. Ma che stai a dì! Prima di parlare dovresti conoscere i fatti: c’è un’indagine per un’ipotesi di danno amministrativo per aver ASSUNTO 32 PERSONE CHE ERANO PRECARIE DA 10/15 ANNI. Quindi:
      NESSUNO HA RUBATO O SOTTRATTO RISORSE PUBBLICHE ma ha, piuttosto, FATTO UN ATTO DI GIUSTIZIA verso quelle persone.
      io, ma penso gran parte delle persone che non vivono di demagogia, che lavorano (grazie a Dio) e che fan fatica a tirare avanti ma che vivono immersi nella realtà, siamo veramente stufi di qualunquisti quaraquaqua che parlano a vanvera senza conoscere i fatti strumentalizzandoli.
      Se sono questi i reati comunque dovrei autodenunciarmi tutti i giorni se non altro perchè non assumo nessuno e in questo momento di crisi del lavoro potrebbe essere un peccato…
      Stai sereno e informati di più!

      • Lora Daria

        Ci sono moltissime persone che hanno fatto i concorsi in varie amministrazioni statali e locali e sono risultate idonee e per vari motivi anche per blocchi normativi non sono state assunte.
        Quello che voglio dire e me ne dispiace veramente è che se c’è una legge che impediva l’assunzione o la ” normalizzazione” come qualcuno l’ha definita non è che a Cremona possano fare ciò che vogliono. Lex dura lex. Il patto di stabilità lo proibiva quindi la Giunta ed i responsabili ( pagati profumatamente oltretutto non dimentichiamolo ) ora paghino. Mi meraviglierei del contrario.

        • PiovonoPietre

          Lex dura lex, bene, avanti così, potere alle magistrature, avanti così, mozzaorecchi di prima mattina, giustizialisti alle vongole, avanti così, progresso giudiziario, avanti così.
          O torniamo indietro ?

      • Andrea

        Se ci fosse una condanna, ci sarebbe un danno erariale nei confronti dell’Amministrazione e nei confronti dei cittadini. Esistono leggi che devono essere rispettate, chi non le rispetta paga le conseguenze, anche se fosse un fatto di giustizia sociale.

        • Alexandros

          Se ci fosse una condanna, l’Amministrazione non avrebbe danni, perchè i danni saranno risarciti da amministratori e funzionari.

          • Malaspada

            clap clap… Duri e puri! Questi sono i reati per cui uno non può candidarsi!?!?! R-I-D-I-C-O-L-I

  • extralarge

    Quando arriva Beppe Sgrillo a Cremona il Sindaco potrebbe andare sul palco con lui così i comici professionisti saranno due!

  • Pasquino

    Basta risarcire il danno e non farlo pagare ai cittadini . Chi sbaglia paga

    • what’s?

      appunto… già stiamo pagando abbastanza…

  • E ADESSO?

    Assunzioni durante il periodo di violazione del patto di stabilità, la legge impedisce nuove assunzioni, e persone strapagate come Dirigente e Segretario Comunale non lo sapevano. Dai, anche i bambini erano a conoscenza che uno dei vincoli della violazione del patto di stabilità era il blocco delle assunzioni. A casa tutti per manifesta incapacità, Perri (PDL) in testa.

    • Lealtà

      Ma di che cosa stiamo parlando? Le assunzioni non sono state fatte nel 2010. Si tratta di stabilizzazioni dal gennaio 2011. Prima di dire sciocchezze e denigrare informatevi!

      • E ADESSO?

        Il concorso è del 2010,si informi sua eccellenza.

        • Lealtà

          Non significa proprio un bel niente. Il concorso non è un’assunzione ma individua potenziali lavoratori. Meglio capire che cosa si scrive!

          • E ADESSO?

            E’ incriminata la delibera del 2010, capisco che le dia fastidio ma è così.

  • what’s?

    hahaha lealtà?!?!?!!?!??!

  • giustezza

    … in questo momento mi sembra più importante tifare per i 32, o no!?

    • Giacomo

      Questo sicuramente, ma gli errori della cattiva amministrazione non possono ricadere sui cittadini, se una cosa si può fare si fa, se non si può fare non si fa e se ne pagano le conseguenze.

      • giustezza

        …se una cosa non si può fare … tutti innocenti fino a prova contraria! O ci improvvisato tutti giudici!

  • daniele gigni

    Sono uno dei 32 ex precari di cui si parla (non sempre a ragion veduta) in questi commenti .
    Bisognerebbe innanzitutto ricordarsi che:
    al momento dell’assunzione noi tutti lavoravamo per il Comune da anni (alcuni da decenni;
    che il processo di assunzione è iniziato nel 2007 (per gli smemorati: giunta Corada) ed è stato correttamente concluso, come era naturale, dall’attuale amministrazione;
    che abbiamo vinto un regolare concorso (se non ci credete chiedete ai nostri colleghi che non hanno passato le prove e non sono stati stabilizzati);
    che il Comune non ha subito alcun danno visto che, per il nostro lavoro, eravamo pagati anche prima dell’assunzione (la quale ha comportato addirittura un risparmio rispetto al costo dei precedenti contratti da liberi professionisti o co.co.co.)

    • Lora Daria

      Capisco il Vostro problema. La delibera vine da lontano, avete fatto il concorso, lo avete superato.
      Rendetevi conto però che ci sono moltissime persone che hanno fatto i concorsi in varie amministrazioni statali e locali e sono risultate idonee e per vari motivi anche per blocchi normativi non sono state assunte.
      Quello che voglio dire e me ne dispiace veramente ma se c’è una legge che impediva l’assunzione o la ” normalizzazione” come qualcuno l’ha definita non è che a Cremona possano fare ciò che vogliono. Lex dura lex. Il patto di stabilità lo proibiva quindi la Giunta ed i responsabili ( pagati profumatamente oltretutto non dimentichiamolo ) ora paghino. Mi meraviglierei del contrario.

      • Lorenza

        Mi spiace per i precari stabilizzati ma se non si poteva, non si poteva.

        • Sandro

          Beh, questo lo stabilirà il giudice dopo un normale processo, non un giornalista o una schiera di “commentatori”, non credi?

  • Alexandros

    Per Malaspada. Ripeto ancora che non c’è nessun reato. Siamo nel campo della responsabilità amministrativa (che tuttavia ha conseguenze patrimoniali non trascurabili).

  • ANGELO1

    è solo una guerra fra poveri anche se bisogna ammettere l’ingenuità, la superficialità, il dilettantismo di questa giunta comunale

  • Gianni

    Scusate ma su questa vicenda il Pd non ha proprio niente da dire? e neppure le grandi centrali sindacali cigiellecisleuil?

    • ANGELO1

      scusa ma quando c’è da spalare la m… c’è solo il pd o magari c’è anche qualche partito nel frattempo…..

    • PiovonoPietre

      Eh, sì, bisogna avere fiducia nella magistratura…
      In Lombardia c’ è un sistema di potere oscuro, a Siena le responsabilità sono personali.
      A Napoli il Comune è sull’orlo della bancarotta (vd IlSole 24 Ore), a Cremona la Corte dei Conti fa le pulci alla Giunta sulla base di un esposto anonimo.
      Anonimo! Ma per piacere …

  • Giacomo

    È una vicenda più o meno simile a quanto, se ricordo bene, su denuncia anonima, è capitato nel 2009 al sindaco Ori di Castelvisconti, ai suoi Assessori e al segretario comunale. La cronaca aveva riportato che questi amministratori erano stati tutti rinviati a giudizio dal procuratore della Corte del Conti per presunto danno erariale alle casse del loro comune, di 7.000 euro circa, riferito ad una delibera di giunta e di consiglio che rimborsava il canone Rai ai residenti meno abbienti, pensionati, cassintegrati e bisognosi.
    Nel 2012, al processo, gli amministratori del piccolo comune sono stati tutti assolti in quanto è emerso chiaro che il sindaco Ori, assessori e il segretario, nella vicenda, non si sono intascati nulla. Nel Comune di Cremona la cifra è di molto più consistente, ma se anche questi amministratori di Cremona dimostrano nel processo, come sembra, di non essersi intascati nulla, viene ovvio, come ci si augura, di vederli tutti assolti dall’addebito di danno erariale alle casse del Comune per l’assunzione dei 32 precari

    • Lora Daria

      Questo signore deve essere davvero un genio !! Complimenti !! Basta non intascarsi nulla e così anche se non si rispettano le leggi si è assolti ! Sì è davvero un genio questo sig Giacomo Giacomo !

    • Alexandros

      Non è così semplice. Si tratta di responsabilità amministrativa per danni al Comune. Perchè vi sia questo tipo di responsabilità non occorre che l’amministratore o il funzionario si sia appropriato di denaro pubblico. E’ sufficiente che, con dolo o colpa grave, abbia danneggiato l’Amministrazione. Se l’amministratore o il funzionario si fosse appropriato di denaro pubblico, vi sarebbe peculato (che è un reato) e verrebbe giudicato dal giudice penale e non già dalla Corte dei Conti.

  • MARIO

    In effetti , sembra che a suo tempo nessuno della opposizione abbia commentato la delibera: salvo mie sviste.

    Mentre per l’assunzione di Barborini c’è stato il commosso plauso del deputato del Pd.

    Non credo che le due storie abbiano attinenza, ma non ho mai sentito pubblicamente dire a quale titolo il suddetto signore ( già dipendente della provincia) sia stato assunto e che mansioni svolga in concreto.
    C’è qualcuno che ha qualcosa da dire in proposito….??
    E’ lecito saperlo o NO…??

  • elia sciacca

    i consiglieri e tutto il codazzo se pagheranno useranno i nostri soldi attraverso le loro asicurazioni che li tutelano sempre. con i nostri soldi possibile che il popolo bue non ha ancora capito che i politici hanno tutte le garanzie e noi siamo considerati dei pirla da mungere sino alla morte ?.

    • Gianni

      Forse le non sa che in base alla giurisprudenza della Corte dei CONTI è VIETATo utilizzare soldi pubblici per pagare i premi delle polizze di assicurazione per tutelarsi dalla responsabilità professionale per danno erariale.

  • elia sciacca

    Gianni mi dispiace deluderla ,ma non è cosi i consiglieri comunali provinciali regionali i membri delle cda delle partecipate ecc hanno delle assicurazioni di copertura sugli eventuali richiesta danni provenienti da qualsiasi parte corte dei conti compresa. richiesta nei loro confronti es per le loto delibere emanate durante il loro mandato ecc .

    • gianni

      guardi che io non sono deluso. Qualche anno fa la Corte dei conti della Lombardia condanno’ gli amministratori del Comune di Mantova per danno erariale per aver pagato con fondi pubblici i premi delle polizze R.c. professionale.
      Probabilmente lei si confonde con un altro tipo di polizza, la Rcto (responsabilità civile terzi e operai) che, viceversa, può essere pagata con fondi del bilancio della P.a.