Commenta

Furto di identità, manette ad un pregiudicato durante un controllo

carabinieri-identita

Nella foto, da sinistra il maggiore Rosario Gemma, a destra l’arrestato

Un arresto da parte dei carabinieri di Cremona che hanno messo le manette a B.S., 55 anni, pregiudicato residente a Trieste. L’uomo è stato accusato di attestazione di falsa identità tramite un documento di identità contraffatto e di indebito utilizzo di carta di credito. Alle 18 dello scorso primo febbraio l’uomo è stato fermato a bordo della sua Fiat 500. Alla richiesta dei documenti, il 55enne ha consegnato ai militari una carta d’identità intestata ad una persona residente nel comune di Iseo, in provincia di Brescia. Il documento era contraffatto in quanto il timbro a secco sulla fotografia non corrispondeva a quello sul documento. La successiva perquisizione personale ha permesso di trovare altri documenti: una patente di guida di categoria B falsa intestata sempre all’uomo residente in provincia di Brescia, una carta d’identità pure falsa intestata ad una persona residente a Tricesimo, in provincia di Udine, con il timbro ad umido e con inchiostro blu con la firma del sindaco non conforme e con dicitura non compatibile e una carta di credito American Express autentica intestata al soggetto bresciano. Le indagini dei carabinieri hanno permesso di accertare che la Fiat 500 era stata presa a noleggio presso la Hertz di Mestre attraverso un contratto controfirmato a nome del soggetto bresciano presentando i falsi documenti e pagando con la carta di credito dell’American Express.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti