Commenta

'M'illumino di meno', ritorna la giornata del risparmio energetico

mi-illumino-di-meno

Anche quest’anno il Comune di Cremona aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”, in programma venerdì 15 febbraio, lanciata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar in onda su Rai Radio 2. Una giornata all’insegna del risparmio energetico che ha ottenuto l’adesione di molti Comuni.

Per il 15 febbraio vengono proposte le seguenti iniziative: invito rivolto ai dipendenti comunali a spegnere luci e pc durante la pausa pranzo; invito rivolto agli esercizi commerciali a spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili; invito rivolto a tutti i cittadini a spegnere le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili; spegnimento delle luci artistiche di piazza del del Comune e di piazza Stradivari dalle ore 18 alle ore 24 (collaborazione di Aem Gestioni – Gruppo Lgh); distribuzione all’Ufficio Ecologia e a Spazio Comune di kit per la riduzione dello spreco dell’acqua (da montare sui rubinetti) di casa. Verranno spente le luci di Palazzo Comunale.

Si vuole dare così diffondere una maggior consapevolezza sulle conseguenze del consumo indiscriminato di energia invitando i cittadini, i dipendenti pubblici, gli esercizi commerciali a partecipare mettendo in atto tutte le azioni virtuose volte alla razionalizzazione dei consumi. Lo si può fare sperimentando in prima persona le buone pratiche per ridurre gli sprechi, produrre energia pulita, favorire la mobilità sostenibile, ridurre la produzione di rifiuti.

ADERISCE ANCHE INTERCULTURA: CONFRONTO CON GLI STUDENTI STRANIERI

All’iniziativa aderisce anche Intercultura, l’associazione che organizza programmi di scambio internazionali per studenti. Attraverso i volontari di Cremona, gli stessi studenti e le famiglie ospitanti che partecipano ai programmi, organizza una cena-aperitivo venerdì 15 febbraio, dalle ore 19,30 alle ore 22, presso il Centro Civico di San Felice di Cremona. Si discuterà della questione, anche grazie alle testimonianze dei ragazzi.

Gli studenti faranno luce sulle variabili che influenzano il legame tra ambiente e società civile, saranno pronti a rispondere alle domande poste dalla platea, su temi legati all’ambiente, al risparmio energetico e su vizi e virtù di paesi come Brasile e Finlandia ma anche sulla nostra Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti