Commenta

Qualità dell'aria, valori delle pm10 al limite in città

smog

Dopo il boom dell’inquinamento da polveri sottili i livelli delle pm10 sono tornati entro il limite di legge (fissato a 50 microgrammi per metro cubo). I dati di questa mattina delle centraline (riferiti alle 24 precedenti) sono decisamente meno preoccupanti, anche se due postazioni non hanno registrato sforamenti solo per un soffio. In piazza Cadorna, 43 microgrammi. In via Gerre Borghi, 39 i microgrammi. Sono invece 50 i microgrammi in via Fatebenefratelli e a Spinadesco.

Sulla questione qualità dell’aria il consigliere dell’Idv Giancarlo Schifano ha presentato un’interrogazione in Comune. Eccola.

Premesso che il Sindaco è responsabile della salute di tutti i cittadini;
considerato che l’inquinamento da polveri sottili ha raggiunto livelli allarmanti superando lo scorso anno per ben 118 volte i parametri previsti dalle normative europee;
rivelato che in questi giorni le centraline site in piazza Cadorna e a Spinadesco hanno triplicato la soglia massima di 50 microgrammi per metro cubo;
preso atto che la città di Cremona risulta essere la terza città più inquinata d’Italia;
si interroga il Sindaco e l’Assessore competente per sapere:
-quali iniziative saranno intraprese per salvaguardare la salute dell’intera collettività;
-se vengono effettuati controlli mirati alle aziende che sprigionano emissioni di Co2 superiore alla soglia consentita, e quali misure cautelative vengono attuate;
-da chi viene effettuato il controllo e come viene regolato nel tempo;
-se corrisponde al vero che sarà realizzata la terza linea dell’inceneritore;
-se c’è un progetto in itinere che preveda interventi specifici per ridurre drasticamente le emissioni da polveri sottili;
-quali obiettivi si prefigge realizzare questa Giunta per garantire un’adeguata risoluzione dell’inquinamento dell’aria a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti