35 Commenti

Sarà un voto di rivolta?

grillo-opinione

Ci siamo, l’ora “x” delle urne si avvicina. E più si avvicina e più cresce il terrore che sarà Beppe Grillo a fare la differenza. Se persino il sobrio Monti si è messo a sparare contro il “simpatico comico” che riempie le piazze con il suo “populismo devastante” significa che il “fattore G” ha fatto scattare l’allarme rosso ovunque, specie nel Pdl e nel Pd.

Una cosa è certa, come ha osservato Aldo Cazzullo: ”Mai, nella storia delle democrazie occidentali, un partito fondato da un attore è arrivato a cifre anche lontanamente paragonabili a quelle che raggiungerà Beppe Grillo”. Vero. L’uomo Qualunque di Giannini, napoletano di Pozzuoli, fondò un giornale (800mila copie nel ’46) ed un partito. Prese agevolmente il 5%, ma si ritirò presto (e i suoi emigrarono nella DC anticomunista e nel nascente MSI). Nel ’48 il Fenomeno non c’era più. L’attore francese Coluche è durato ancor meno. Si era candidato per le presidenziali (1981) ma poi prese paura del successo che lo stava travolgendo e abbandonò.

Grillo invece tiene duro. In Sicilia è diventato la prima forza politica (15 seggi contro i 14 del Pd e i 12 del Pdl), diserta le tv ma riempie le piazze, gli scandali che scuotono la Politica sono il vento nelle sue vele. Il resto glielo offrono i numeri del governo Monti, il governo che doveva raddrizzare la barca: il debito pubblico è cresciuto di 81,5 miliardi di euro (+81,5%); gli investimenti sono diminuiti del 2,2%; la pressione fiscale ha fatto il record europeo (+45,1%), la spesa corrente dello Stato è lievitata di altri dieci miliardi di euro. Nel frattempo l’Italia è diventata un campione di masochismo: smantellata l’Ilva, rasa al suolo l’edilizia (persi 550mila posti), congelate le commesse indiane di Finmeccanica, supportate le banche che bruciano soldi con la “finanza predatoria”. Persino l’Agricoltura è snobbata, idem il turismo, l’editoria, le università. La Moda sta in piedi perché comprano russi e sceicchi. Ma fino a quando?

Da tempo l’elettorato chiede novità. Ma il vecchio sistema ha in gran parte disatteso la domanda. La sinistra ha avuto tra le mani la carta Renzi eppoi domenica si è ripresentata a Milano con Prodi. La destra è ferma a Berlusconi che , scampato all’agguato dell’Annunziata, si è fatto un brodino da Santoro ed ora sostiene che restituirà i soldi dell’Imu in due mesi e farà pure il “condono tombale ed edilizio”. Già che c’è ha pure promesso di spuntare gli artigli al mostro Equitalia per avere un fisco più umano. Persino Vendola appare “istituzionalizzato”, promette che farà il bravo se Bersani diventerà premier (farebbe il ministro come lo faceva Alfonsino tip-tap Pecoraro Scanio, l’uomo che preferiva i contrabbandieri ai tabaccai). Fini, povera stella, infila solo flop; ad Agrigento, giorni fa, ad ascoltarlo al cinema Astor c’erano al massimo una cinquantina di simpatizzanti. C’est Fini.

E i sondaggi? Vietati. In Italia c’è una norma vecchiotta, nata nel 1993 – concepita quando esistevano soltanto i media tradizionali ( radio,tv,giornali) – che impone il bavaglio . Una norma così l’abbiamo soltanto noi. La norma ignora che nel frattempo c’è una massa di informazioni che circolano su Internet in grado di influenzare comunque l’orientamento del pubblico. I sondaggi, per carità, si possono fare ma non pubblicare. Ora davanti a tanto vecchiume è probabile che non solo Grillo, ma anche altre forze anti-sistema saranno premiate. Ci aspetta un voto di rivolta?

Enrico Pirondini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Malachia

    Non sappiamo se sarà un voto di rivolta, per adesso ha fatto toccare quota 100 i commenti sull’articolo del comizio.

    • Toro pazzo

      A proposito capita solo a me di non riuscire ad aprire con l’ ipad gli articoli con tanti commenti oppure succede anche a qualcun’ altro?

      • Malachia

        Non lo so non ho un ipad, col pc si apre sempre.

  • Carmen Corrado

    L’ARTICOLO È INCOMPLETO E INESATTO QUINDI FAZIOSO. NON INFORMA PLAGIA!
    Punto 1.) Il comico non si candida in prima persona. Punto 2.) Il programma del M5S è un programma politico completo e ben giudicato da noti economisti come Pul Krugman (premio Nobel). Punto 3.) In Sicilia con la maggioranza del M5S sono stati risparmiati circa 140Mila euro in un solo mese. Provate a moltiplicare 140Mila euro per 12 mesi e 20 regioni, e pensate se fosse al 100% e non al 16 come riporta un quotidiano nazionale ufficiale. Insomma io non capisco perchè una che lavora gratis debba essere più informata di chi viene pagato per scrivere. Ecco perchè voterò M5S, sperò che i fondi alla stampa verranno aboliti. Io ho le capacità ma non sono nessuno e devo fare la fame pagando 1Miliardo all’anno alla stampa che non mi informa! No! non ci sto carissimi colleghi!

    • paolo torriani

      graziexlarisp6osta

      • bigio

        è tutto vero però la cosa preoccupante è che il MV5S è fatto da 1/2 capi e migliaia di aderenti che, se non in sintonia con i Capi, vengono immediatamente espulsi. Mi sembra un pochino pericoloso la gestione del sistema in questo modo. La democrazia partecipata è un’altra cosa!

        • Informazione e Ragione

          Balle. E’ male informato oppure è maligno.
          Al movimento si decide tutto votando (vada a vedere) e quelli espulsi lo sono perché remano contro. Anche quando Grillo parla dell’uscita dall’Euro non dice che sarà così ma che deve decidere la gente. Adesso la gente non decide più nulla; guardi che fine hanno fatto molti referendum. L’acqua, gli inceneritori, il finanziamento ai partiti a cui hanno semplicemente cambiato nome in “rimborso”.
          La politica oggi fa solo l’interesse di se stessa proteggendo le proprie poltrone e i propri “amici” sperperando l’inverosimile e se si può sperperare significa che i soldi ci sono; basta interrompere questo ciclo perverso e indirizzare le risorse dove rendono (o più semplicemente lasciarle dove sono senza tartassare) per far rinascere l’Italia. Potremmo vivere del solo turismo. Ambiente sano e pulito, buon cibo genuino, patrimonio storico; questo è oro che ci invidia il mondo e che seppelliamo nel pattume da solo ci permetterebbe di VIVERE BENE TUTTI.

          • Toro pazzo

            Guarda che spesso quello che vuole la maggioranza non e’ la cosa giusta…. perché così facendo si giustificano anche fascismo, nazismo e comunismo che erano graditi dalla maggioranza di italiani e tedeschi, russi e cinesi!

          • Informazione e Ragione

            @Toro Pazzo

            Vero, non lo è quasi mai, e questo a causa dell’ignoranza e della scarsa o cattiva informazione.

          • rinalda

            A proposito di democrazia, non potete sinceramente pensare di esserne gli unici depositari.
            Cos’é se non democrazia la partecipazione di 3milionie200mila persone alla scelta del candidato premier del centrosinistra?
            Cos’é se non democrazia la partecipazione di 1milionee200mila persone alla scelta di 3/4 dei candidati del centrosinistra al Parlamento?
            Io guardo al vostro movimento, dall’origine, con qualche simpatia…. ma ultimamente mi pare vi siate un po’ montata la testa e che stiate imbarcando di tutto e di più.
            Io voterò centrosinistra e non ho né il cervello all’ammasso e nemmeno mi ritengo disinformata.

  • sandra

    Diciamo la verita’ : chi non e’ mai stato tentato dal votare Grillo ? Nonostante l’ oscuramento dei sondaggi dicono autorevoli giornali stranieri che l’ esito delle elezioni sara’ unexpected , inatteso.
    Nel senso di Grillo , nel senso del sorpasso di Berlusconi, nel senso della sconfitta del centro di Monti ? Chi lo sa. Pesano tanti fattori, troppi. Per esempio, perche’ il Pd invece di puntare molto di piu’ su Renzi in campagna elettorale , invece ha riesumato Prodi ? Potrebbe essere un errore fatale. Come invece , aldila’ degli scandali, il recupero della Lega con Maroni, leader esperto e credibile ,potrebbe essere consistente. Ma torniamo a Grillo : ha grande ascendente , non e’ uno sprovveduto e ha alle spalle un ufficio studi che e’ tutt’ altro che istrionico.Forse non si muove solo con i sondaggi perche’ sa annusare l’umore delle piazze.Questo cio’ che ha. Cosa gli manca ?
    Dopo la rabbia a ciascuno di noi serve fermarsi e contare fino a dieci. La tempesta emotiva grillina ha bisogno di essere continuamente alimentata con la rabbia. Per i consumatori e’ stato creato il tempo di ripensamento. E per gli elettori ?

    • MARIO

      CARA SANDRINA, tu che sai tutto mi dici che cosa mi capita se mi trovano ubriaco alla guida….???

      • sandra

        Puoi chiedere la grazia a Dario Fo o a Celentano. In fondo sono molto umani.

        • Abbondio

          Dio è giusto. La morte non la nega a nessuno.

        • MARIO

          non basta: forse ci sono amici tuoi molto più influenti……….forse………….!!

          • sandra

            Piu’ autorevoli di un premio Nobel x la letteratura ? O del genio artistico del difensore ufficiale delle foche ? Certo, se il mago Otelma fosse disponibile…

          • MARIO

            cara sandrina, lo sapevo, NON hai proprio capito………..NON scomodare il BIG……bastano quelli che hai sotto il naso………!!!
            ciao sandrina delle mie brame……..!!

          • sandra

            se l’interlocutore non ha capito ci si chiede se ci si è spiegati bene , almeno tra persone educate.
            Tra zotici non so come funzioni, perhè non li frequento

    • Informazione e Ragione

      Non è affatto vero. Lei parla di impressioni personali come se fossero la realtà e, soprattutto, senza cognizione di causa. Forse ha problemi di dissociazione (http://it.wikipedia.org/wiki/Dissociazione_%28psicologia%29).
      A me sembrano determinati ma sereni quelli del movimento 5 stelle; piuttosto sembrano accaniti e rabbiosi quelli che li temono.

      • sandra

        Chi teme chi ?

  • rinalda
  • Don

    Piuttosto di votare il PD con 93 milioni di debiti è meglio votare M5S che è il nuovo che avanza.

    • Informazione e Ragione

      Purtroppo non basta votare, bisogna tenersi informati, partecipare e non smettere mai di controllare (anche quelli che ci rappresentano).

  • Paisa’

    Pensavo che il peggio (degli arrivisti che fingono di essere contro) fosse Grllo e il suo capo. Mi accorgo invece che i grillini militanti sono anche peggio. Se osi dubitare, dosi massicce di olio di ricino.. Da farinacci ai grillini.. noi abbiamo sempre la testa troppo molle per i vostri manganelli.

    • Filippo Fusar

      ma di mia de le cagadee

      • Paisa’

        CVD Come volevasi dimostrare..

  • sandra

    43 percento tra indecisi e astenuti , a meno di trentasei ore dal voto : vedo Grillo a Piazza San Giovanni , un fenomeno mediatico , mica un pirla qualunque. Che poi sia incapace di gestire e’ tutto da dimostrare. Che sia capace di pigliarsi una marea di voti e di creare consenso e’ un fatto e si appresta a vincere le elezioni a mani basse. Non c’e’ Bersani che tenga , e Silvio e’ arrivato sul traguardo sfinito e senza riuscire a fare il rush finale.
    Parla con la pancia , ma si fa capire, eccome. E lo fa da professionista del palcoscenico , mica da dilettante alla Corrida. Ok ! Grillo ha vinto.
    Il 43 % di indecisi e astenuti e’ all’ 80% suo. Perche’ il confronto con il Nanni Moretti messo sul palco da Bersani e’ impietoso. Ma come si fa ? Come si fa a chiudere una campagna elettorale con Nanni Moretti , che oltretutto porta sfiga maledettamente ? Vuol dire non aver capito nulla ,o quasi .Vuol dire essere rimasti fermi alle primarie. Ma anche se sono passati solo tre mesi le primarie del Pd appartengono al passato.
    E’ un impatto bestiale quello di Grillo sul parlamento italiano. Di quelli da allacciarsi le cinture e chiudere gli occhi .
    Pero’ occhio agli inciuci . Se Berlusconi ha ragione, e non c’e’ motivo x dubitarne, dopo la fase di spinta e l’ esplosione della rabbia , e’ gia’ pronta la tappa successiva x Grillo.
    Quella della retromarcia ?

  • MARIO

    MA ALLORA AVEVO VISTO BENE……….???????…….!!
    L’ALTRO HA VIAGGIATO IN TRENO RAPIDO PER ROMA……………..??
    LA STORIA SI RIPETE……..???

  • sandra

    Silenzio. E’ il momento della riflessione. Che meraviglia , dopo tutte le urla , le strombazzate e i rulli di tamburo. Nel silenzio risuona forte la clamorosa decisione di Napolitano.
    Nel pieno della maturita’ , a soli ottantotto anni, rinuncia ( a malincuore ) a un altro settennato al Quirinale. In questo momento cosi’ tremendo per l’ Italia, proprio non ci voleva: piove sul bagnato, e nevica sulle elezioni. Ci ripensi , Presidente. Dopo tutto quello che ha fatto per noi…

    • MARIO

      ma LUI sta tranquillo………..ci sarai tu a dilettarci….con soluzioni piene di saggezza campagnola…….dalla cascina urbana………!!
      ciao sandrina delle mie brame……….!!

      • sandra

        Buona notte Mario Maria petulante come una vecchia zia. E’ di conforto poter contare sulla tua urbana sensibilita’ da frequentatore incallito di megalopoli : Pozzo Baronzio,
        Brancere o Casamarcia di Cappella de Picenardi? No. Non dircelo. Lasciaci indovinare dall’ inflessione del tuo irresistibile slang. Macerarci nel dubbio sara’ la giusta penitenza per non prenderti in adeguata considerazione come politologo.
        Ma nessuno e’ perfetto…

        • MARIO

          di fronte a tanta saggezza mi inchino …..o dolce sandrina delle mie brame: spesso chi ama odia e viceversa.
          ma che politologo..!!!!!.amo la campagna, quella vera…..e non i frequentatori della cascina urbana che sono bravi quando c’è un padrone che trova sempre ” el fatur de bac” ad eseguire e pontificare.
          Ciao sandrina delle mie brame ……..!!!

  • MARIO

    MA IL GURU E’ ARRIVATO A ROMA IN VAGONE LETTO …..O NO………….???!