11 Commenti

Statuto Fondazione, Pd critico su commissione cultura

museo-violino-auditorium

Doppia convocazione della commissione consigliare cultura (il 27 e il 1 marzo) all’indomani delle elezioni, per discutere del nuovo statuto della Fondazione Stradivari che dovrà aggiungere ai propri compiti anche la gestione del Museo del Violino. Critico il Pd, che attraverso il capogruppo Daniele Bonali aveva già in passato chiesto al sindaco Perri un maggiore coinvolgimento di tutti i gruppi nella stesura del documento. “A fine dicembre – spiega Bonali – avevamo chiesto a Perri un’estensione dei lavori delle tre commissioni interessate – cultura, affari istituzionali e bilancio – per consentire un percorso istituzionale corretto nella stesura dello Statuto. Il sindaco ci aveva dato assicurazioni in merito, invece veniamo convocati per dire sì o no a  un documento già confezionato”. Il documento è giunto ai consiglieri già da qualche giorno, ma quello che il Pd recrimina è la mancanza di una condivisione dei contenuti. “Quando non molti anni fa durante il mandato Bodini, venne cosituita la Fondazione del teatro Ponchielli, il percorso fu ben diverso. Il Pd aprì al dialogo sui contenuti all’allora minoranza di centro destra, la stessa che oggi ha precluso il confronto. Mi auguro che mercoledì il sindaco Perri venga personalmente in commissione: questa partita è la sua, lui sarà il presidente della fondazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • PiovonoPietre

    “invece veniamo convocati per dire sì o no a un documento già confezionato”; infatti, trattandosi del nuovo statuto della Fondazione Stradivari, soggetto giuridico autonomo…

  • bisraner

    Perri presidente della fondazione?!? MIO DIO!!!

    • Andrea Santini

      Perri presidente, a questo punta potremmo fare la Befana Assessore alla calzetta.
      Ma questo Sindico lo sa cosa significa fare il Prsidente, oppure aspetta dietro le quinte il suo assessore Nolli che oltre a tagliare i fondi al Ponchielli, ed aumentare l’IMU, si prepara a rincarare i biglietti del Museo non ancora inaugurato…..
      Ma andate a casa..
      Andrea Santini

      • Alex V

        Grande Oreste…. PResidente…
        Stavolta si mette a prendere ordini dal Cav.
        Occhio che se non ti comporti bene, il Cav ti licenzia.
        A Bonali dico solo una cosa…
        Caro Prof.. svegliati, con questi il “confronto democratico”…
        ma dai dove vivi….
        Ancora un anno di spettacolo…
        Alex V

  • Albe96

    Ecco un vero altro esempio di autoreferenzialismo antidemocratico.
    Non è un soggetto autonomo come specifica , con ignoranza e superficialità, il primo commento.
    al’interno di questo museo andrà a finire il patrimonio liutario pagato da noi cremonesi.
    Inoltre anche il Comune contribuirà alle spese.
    Prima di commentare è opportuno informarsi.
    Cmq, mi dispiace che il Cons. Bonali sia del PD, mi sarebbe piaciuto molto di più nel M5 stelle, perchè sarebbe più libero, specialmente da vincoli con il passato; i suoi predecessori ne hanno fatto di errori e sbagli e non li hanno mai, mai riconosciuti.
    Oggi anche in città sta cambiando l’aria, basta vedere quante persone erano l’atra sera in piazza Stradivari e ieri in Piazza S. Giovanni a Roma.
    Noi giovani ci stiamo organizzando e con Grillo c’è una possibilità di essere ascoltati, anche per temi cosi importanti, come questo.
    Albe96

    • PiovonoPietre

      La fondazione è, per definizione, soggetto giuridico autonomo.
      Il patrimonio liutario di proprietà comunale resterà tale e sarà probabilmente dato in concessione, come prevede la normativa sui beni culturali, che Lei, come tante altre cose, ignora.

  • Angelo Albini

    Cremona si sta preparando ad inaugurare questo gioiello fatto da Arvedi, regalato alla città non a Perri.
    Come al solito Perri e compagni, se ne sono altamente fregati di condividere un percorso, come al solito.
    Bonali non si dovrebbe nemmeno presentare a queste Commissioni farsette.
    Andandoci, anche lui no fa altro che avvalorare il loro operato.
    Angelo Albini

  • Emma Antonia Torresani

    I ho sempre votato per il centro destra, ma mi rendo conto che il lavoro istituzionale mostra sempre la vera faccia di chi è stato votato.
    Questo importante argomento dovrebe essere il rilanco di Cremona, ma questi Amministratori, che ho votato anch’io, stanno mostrando il loro vero volto.
    Oggi, più che mai, bisogna partire da giovani amministratori, che possano far conoscere il nome di Cremona in tutto il mondo.
    Personalmente sono molto delusa, non ci si comporta in questo modo per creare il bene della città.
    Spero che si possa reiniziare a collaborare, almeno qualcuno ci sta provando.
    Emma Antonia Torresani

  • kunta

    Premesso che Perri non l’ho votato anche se lo rispetto, vorrei sottolineare il bellissimo titolo dell’articolo:
    “IL PD CRITICO…”
    Ma dai? chi l’avrebbe mai detto? è l’assurdità di questo partito sia a livello locale sia livello nazionale che non farà mai guadagnare la credibilità…purtroppo ha ragione Grillo, quando da piazza duomo di Milano, qualche giorno dopo il comizio dei baldi giovani Bersani-Prodi, ha detto: “sento ancora odore di naftalina”…

  • RODOLFO BONA

    Bene fa Bonali a richiamare il sindaco alle sue responsabilità, perchè Perri è responsabile di una ennesima occasione persa per la città. Il prtivato (Arvedi) ha fatto con generosità la sua parte ma chi rappresenta il pubblico (Perri) latita, si sottrae, non sa e fugge. Può dirci Perri, ad esempio, quanto costerà annualmente la gestione del Museo del violino e chi ne pagherà i costi? I cittadini stanno cominciando lentamente a comprendere l’inadeguatezza di questo sindaco e di questa giunta. Il Pd fa la sua parte in Consiglio Comunale. Speriamo torni presto a farla anche tra i cittadini e le associazioni di categoria. Perchè la risposta non è Grillo che vuole solo macerie ma è quella di chi ha intenzione di ricostruire una prospettiva di sviluppo per questa città che Perri, evidentemente, non è mai stato in grado di offrire.

  • Silvio Bresciani

    Oggi più che mai il ruolo dell’opposizione anche qui in città è inportante, per contrastare questa giunta.
    Ci vorrebbero persone giovani come Lei, non ragazzini imparentati, per portare avanti le iniziative del suo partito. Lo dica a tutti i dirigenti titolati del PD.
    Silvio Bresciani
    Cremona