Commenta

Nuove regole Pgt, prima applicazione nel cantiere della Pace

pace

Una prima applicazione delle nuove modalità operative previste dal Comune di Cremona in tema di interventi edilizi, arriva dal cantiere della ex Casa di Cura la Pace, ora di proprietà della Fondazione onlus omonima presieduta da Umberto Lonardi. Ieri (lunedì) la commissione urbanistica ha approvato una deroga al Pgt tuttora vigente (quello vecchio) per consentire un ampliamento di circa 200 mq della superficie lorda di pavimento, allo scopo di realizzare un soggiorno – sala da pranzo per i futuri ospiti della casa di riposo. “Si tratta – ha spiegato il dirigente del settore, Marco Masserdotti – di una distribuzione più razionale degli spazi interni, un migliore utilizzo degli spazi comuni, che non comporta né un aumento della ricettività della struttura né del traffico viabilistico indotto”.
La deroga richiesta va sì a modificare i parametri previsti dalla normativa vigente, ma non quelli del Piano dei Servizi del nuovo Pgt, da poco adottato dal Consiglio Comunale, dopo un’elaborazione durata un paio d’anni. “Nelle zone di servizio come questa – ha spiegato il tecnico Masserdotti – Il Piano dei Servizi non prevede parametri specifici sulle superfici lorde di pavimento o sulle superfici coperte, perchè sono i progetti stessi che devono in qualche modo valutare le necessità e dare una risposta in termini di quantità, di indici e di superfici Di fatto quindi l’intervento è conforme alla variante generale del Pgt adottato”.
L’ampliamento avverrà sulla porzione di fabbricato retrostante l’ingresso principale di via Massarotti. L’area è di pubblica utilità e l’autorizzazione paesaggistica, necessaria in quanto si trova entro i 150 metri dalla sponda del Morbasco, è stata già rilasciata dalla Soprintendenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti