Un commento

Strade dissestate e pericolo buche in zona S. Agostino

segnalazioni

Sopra, a sinistra il buco in via Breda, a destra il cartello del parco Trebbia

Sarà anche colpa della neve, sarà che il Comune non può agire sempre dappertutto e tempestivamente, ma ecco altri due esempi di incuria che si stanno trascinando in due diverse zone della città. Il primo è il buco che si è creato nell’acciottolato di via Breda, all’altezza dell’oratorio di S. Agostino: una piccola voragine segnalata dai coni arancioni delle manutenzioni stradali, che però creano parecchi disagi quando il passaggio automobilistico è più intenso e cioè durante l’orario di uscita scolastica. Le auto, costrette ad una curva più ampia, invadono necessariamente lo stretto marciapiede che fiancheggia l’oratorio, con problemi anche in ordine alla sicurezza.

Di tutt’altra natura, e non legato alle frequenti nevicate invernali, è il degrado del parco Trebbia, simboleggiato dal cartello divelto che un tempo spiegava le caratteristiche della zona verde che funge da porta d’ingresso al parco del Lugo-Morbasco. Il cartello è ricoperto da ruggine e foglie secche ed è più degno di una discarica che di un’area tutelata. A differenza di altre zone verdi, come il parco Sartori, qui non c’è nemmeno la scusa dei lavori pubblici, con cui giustificare un temporaneo stato di degrado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • SINERGIE

    c’è qualcosa di strano nella foto con birilli!!!!