12 Commenti

Mazzette in sanità, la direttrice: dalla Regione delibere 'velocizzate' Nell'abitazione sequestrati 15mila euro

mariani-vero

L’aggiudicazione del macchinario ‘Vero’ della Hermex Italia srl è avvenuta il 23 maggio 2012. Ma già da gennaio emerge un contatto diretto tra la direttrice generale Simona Mariani (indagata per corruzione e turbativa d’asta) e l’ex consigliere regionale e mediatore Massimo Gianluca Guarischi, arrestato. Sono i dettagli del versante cremonese dell’inchiesta della Dia di Milano sulla corruzione in sanità, tangenti che sarebbero state pagate in cambio di forniture di strumentazione della ditta Hermex della famiglia Lo Presti (in manette anche il numero uno Giuseppe Lo Presti). Tanti gli episodi al vaglio degli inquirenti. Il 22 febbraio 2012 la direttrice Mariani, a bordo dell’auto aziendale, viene fotografata e monitorata mentre incontra proprio Giuseppe Lo Presti. Ancora, a gennaio dai tabulati telefonici emergono diversi contatti diretti tra Guarischi e la Mariani, una visita di Lo Presti all’ospedale di Cremona, e un messaggio inviato dall’ingegnere Alberto Stasi – responsabile dell’Unità operativa tecnico patrimoniale dell’ospedale di Cremona – proprio a Lo Presti in cui chiede all’imprenditore di parlare in merito all’acquisizione dell’acceleratore ‘Vero’. Dunque, osserva il gip, i contatti con Guarischi e Lo Presti sono antecedenti la delibera di indizione della procedura ad evidenza pubblica datata 23 aprile.
La direttrice generale Simona Mariani – nella cui abitazione sono stati trovati quindicimila euro in contanti – interrogata dai pm, in presenza del suo avvocato Davide Steccarella, ha spiegato: “Il mio interfaccia in Regione era solo Lucchina (ex direttore generale della Sanità lombarda, indagato, ndr)”. E ha spiegato: “E’ vero che la procedura relativa a Vero è stata particolarmente veloce”, ammettendo poi di avere incontrato  diverse volte Guarischi negli uffici del Pirellone. Nell’ordinanza del gip c’è un passaggio in cui la direttrice dell’ospedale cremonese dice al telefono: “Stiamo attendendo a ore la delibera regionale a firma del dottor Lucchina”. Proprio quelle ‘delibere velocizzate’ sono nel mirino degli investigatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Pino

    E chi non li ha in casa 15000 euro in contanti? sicuramente questa liquidità è frutto di lavoro pagato a fronte di regolare fattura….
    E’ una cosa allucinante come in questo stato non esista la minima vergogna e di come ci sia la sensazione di poterla fare sempre franca.
    Ma la vogliamo fare finita?
    Ma vogliamo dare un segnale forte a questa gente che crede di essere onnipotente ed impunibile?
    Io darei l’ERGASTOLO a chi usa i soldi derivanti dalle tasse ovvero soldi del popolo, pretesi dallo stato per offrire servizi e assistenza, soldi sudati da ogni cittadino, guadagnati spaccandosi la schiena, usurandosi fisicamente, rovinandosi gli occhi, le mani, il fisico!!!!!

    VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
    !!!!!!

  • best

    Ma questa non si era appena vantata di aver avuto una bella pagella?????????

    • Elia Siacca

      le pagelle le danno in funzione all’appartenenza politica non certamente alle capacità,è una vita che questi signori ci prendono per il culo .

  • Pinokio

    Bella la risposta dell’avvocato al telefono: «aveva 15mila euro in casa, mica 50mila o 100mila». E come no! Chi non ha 15mila euro in casa, in contanti? Io ce li ho tutte le settimane, e quando non li voglio stanno a dormire sul pianerottolo…

    • Alfredo

      Probabilmente era in previsione delle parcelle degli avvocati

  • al di là del fatto in se,che già è grave,è ancor piu grave e meschino che si speculi sulla salute della gente!poi se uno deve fare un esame deve aspettare mesi nella sanità pubblica..se no vai dal privato,a pagamento,e l hai il giorno dopo!e questa qui ha 15mila euro in casa?????
    CHE SCHIFO!!!!!!!!!!!

  • zeppo

    Ma le vostre, cari amici, sono menate inutili…: tanto per la ciellina Mariani che presto se ne andrà… Cl invierà qualche altro… e noi abbiamo mandato il Ciellino Malvezzi in Regione!
    Sapete chi coadiuvava e accompagnava Malvezzi in giro, e in orario lavorativo, durante le elezioni: il ciellino ex portaborse di Rossoni! Piazzato in Regione come pseudo dirigente e pagato con le nostre tasse!

  • politici al rogo

    non se ne può più di questa gentaglia che se la cava quasi sempre grazie alla lentezza della giustizia ,hanno la faccia come il culo, sono sempre sereni vedi formigoni che ha dichiarato che è puro come l’acqua di sorgente ma prima o poi gli italiani li rincorreranno con i forconi e allora le campane suoneranno a festa.

    • Pino

      quanto hai ragione!! oggi più che mai ci sarebbe proprio bisogno di fare una rivoluzione in questo stato in cui al potere ci sono solo corrotti e criminali!!!

    • PiovonoPietre

      …sarà bella la sua, di faccia…

      • ANGELO1

        piovonopietre guardati allo specchio e dacci un taglio di ravanare i maroni

  • ANGELO1

    devo essere sincero, quando fumavo anch’io avevo 15 mila euro in casa, si sa mai di rimanere senza……………