19 Commenti

Un pezzo di Cremona a New York, prosegue Mondomusica

mondomusica

Prosegue con successo fino a domenica 17 marzo la fiera Mondomusica nella Grande Mela, gemella dell’evento organizzato da CremonaFiere a Cremona. Al Metropolitan Pavillon e all’Altman Building, un via vai di musicisti professionisti, collezionisti, investitori e semplici curiosi per esplorare il mondo dei violini. “E’ un’iniziativa culturale e commerciale, pensata in modo specifico per il mercato americano, il più importante al mondo”, ha detto Antonio Piva, presidente di CremonaFiere, ricordando che gli Stati Uniti stanno conoscendo una crescita significativa in termini di qualità e volume della produzione di violini. “Mondomusica New York punta a creare un ponte ideale tra Cremona, la capitale storica della produzione di violini, e New York, la capitale del business mondiale. L’evento punta a diventare un punto di riferimento annuale per il mondo musicale americano e per l’industria degli strumenti”, ha detto l’amministratore delegato di CremonaFiere Massimo Bianchedi.
All’evento nella Grande Mela l’assessore Nicoletta De Bona e la dirigente Ivana Iotta per il Comune e il presidente dell’Ascom Claudio Pugnoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Pasquino

    È io pago !

  • Lora Daria

    Tutta questa numerosa delegazione ovviamente ospite quanto ci costa . . ? E i 70 violini regalati …..?

  • Primo Pistoni-Liutaio

    L’amministratore delegato di CremonaFiere dice “…che l’evento punta a diventare un
    punto di riferimento annuale per il mondo musicale americano e per l’industria degli strumenti.”

    Quindi i liutai cremonesi cosa c’entrano con Mondomusica se essa spaccia strumenti definiti da loro stessi “industriali”?

    Smettetela di andare in giro con soldi dei contribuenti a vendere aria di Cremona inscatolata in quello che chiamate strumenti musicali, ma chi credete di prendere in giro?

    • Cremunes

      Ma va a laurá pistön che le mei,te diset apena de le cagade!

      • Lora Daria

        E invece questo signore cremonese molto fine ed educato si esprime con molta gentilezza e soprattutto dice cose molto sensate e le argomenta correttamente ! Complimenti a Lei …continui così mi raccomando !

        • Primo Pistoni-Liutaio

          …scusa Lora Daria ma l’era per Cremunes…

      • Primo Pistoni-Liutaio

        va a cagà interdet me lauri pusè de tè facia de merda d’en cremunes…

        • Cremunes

          Hahaha, se,te set propria rafinat…ta me i to viulin

        • Lora Daria

          Egregio maestro anche io mi riferivo al Suo ” gentile” interlocutore non a Lei anche se non mi piace che poi anche lei abbia trasceso ( anche se è comprensibile farsi prendere dalla rabbia con questa gente ” cremonese molto civile, seria ed educata” ) .

          • Primo Pistoni-Liutaio

            Tranquilla cara Lora Daria ogni tanto un giretto nel livello medio-basso della liuteria cremonese bisogna farlo, ma non è rabbia…è lo slang tipico del nostro mondo, fa bene anche predersela con qualcuno che non so chi sia tra l’altro, se non en cremunes…
            Mentre lui sa chi sono e…mi teme…
            Comunque prometto di non trascendere più.Amen.

  • Rododendro

    Quando saranno disponibili i costi reali dell’operazione e i risultati reali ( e non artefatti ) ? Quanti liutai cremonesi hanno partecipato ? Quanti dei loro strumenti sono stati venduti ? A che prezzi ? Quanto hanno potuto ottenere gli altri paesi presenti alla Fiera a ” nostre spese ” ? Sarebbe interessante che ci fossero forniti tutti questi dati per vedere se l’operazione ha avuto un senso o no. ( compresi i 70 strumenti regalati !!)
    Ma credo che se me guarderanno bene. Ci propineranno tanti begli articoli sulla stampa locale osannanti senza dati o con quelli che vorranno rendere noti
    A proposito quanti papaveri cremonesi sono stati ospiti ? Ne ho contati almeno una ventina molti dei quali non mi pare avessero alcun titolo reale per essere a New York.
    A DA VENI’ GRILLINO !!!!

    • mario

      Vedremo POI se saranno in grado di quantificare i ritorni economici…………..per ora ci facciano sapere quanto è costato alla comunità cremonese……….!!

      Scommettiamo che non rispondono…………!!??????????

    • Antonio

      Piú che Rododendro mi sembri Rosico-dentro, si, si, aspetta grillo e intanto rosica…

      • mario

        MA GRILLO TROVERà SOLO LEI…..!!!!

        • Rododendro

          Infatti anche il buon Fassino disse ” Grillo si metta in politica e vediamo quanti voti prenderà ! ”
          NO KOMMENT

          • mario

            a ciascuno il suo……..!!

  • mario

    La “cascina urbana” era forse ben rappresentata……….ma forse mancava “el fatuur de tecc.!!!!
    Ma dove era……????

    E , el fatuur de bac ….dove era……???

  • Annamaria Menta

    Molti cremonesi, ovviamente e anche un po’ giustamente, non nutrono particolare interesse verso la liuteria. Quante volte rispondendo alla domanda “che lavoro fai?” “liutaio” è seguito un: “notaio?” o anche “aiutaio??”, fino all’inarrivabile “gnutaio??”.
    Malgrado gli sforzi più o meno ‘disinteressati’ la liuteria è e resterà un aspetto importante solo per gli addetti ai lavori, questa è la realtà, senza intenti polemici o atteggiamenti snob.
    Al contrario quelli che si ostinano a credere che puntare tutto sulla liuteria salverà la città dal declino e sarà il magico ‘volano’ che farà “ripartire l’economia e la crescita” o parlano per sentito dire o sono ‘interessati'(e non mi riferisco ai liutai…), per usare un eufemismo.
    La cosa sempre irritante è sentire tanti incompetenti parlare, agire e decidere in nome e per conto della liuteria cremonese e dei liutai, a questo si aggiunge la beffa che questi incompetenti girano pure a nostre spese.

  • Cremona 26100

    Riassunto:

    2.537 visitatori
    162 espositori (ma pochi, anzi pochissimi cremonesi)
    17 eventi

    (dati ufficiali dal sito)

    siamo sicuri sia stato un successo?