Commenta

Carta di credito clonata per fare acquisti, in manette

frode

Arrestato per transazione telematica fraudolenta. In manette è finito C.L., pregiudicato romeno di 29 anni residente a Castelleone, località Le Valli. Il giovane, disoccupato, è ritenuto responsabile di aver tentato di commettere una transazione telematica fraudolenta presso il supermercato Famila e un’altra, questa volta portata a termine, al supermercato Zerbimark di Castelleone. Nel primo caso ha cercato di pagare 230 euro di generi alimentari, mentre nel secondo ha pagato 232 euro di merce varia. In sostanza il 29enne ha operato transazioni telematiche con una carta di credito “Western Union Gold” palesemente contraffatta,  clonata dopo aver operato su un conto corrente di un ignaro americano. Un connazionale di 23 anni residente a Carapelle, in provincia di Foggia, è stato invece denunciato in concorso dai carabinieri di Castelleone per il medesimo reato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti