Commenta

Stalker condannato per molestie, vittima presa di mira per anni

stalking-telefono

E’ stato condannato ad un mese di arresto per molestie nei confronti della stessa donna che aveva perseguitato negli anni precedenti. L’imputato, V.P., 54 anni, italiano residente a Soresina, era già stato condannato lo scorso febbraio per stalking a tre anni di reclusione. Oggi, davanti al giudice onorario Cristina Pavarani, è arrivata una piccola parte del procedimento più ampio di stalking in cui il 54enne doveva rispondere di molestie per aver inviato messaggi telefonici alla sua vittima, una donna di 38 anni. Tre episodi che risalgono al 13, 22 e 30 marzo del 2010. Oggi per l’imputato, difeso dall’avvocato Consuelo Beber, il pm onorario Barbara Tagliafierro ha chiesto la condanna a due mesi di arresto. Da quando si era incrinato il rapporto con la moglie, dalla quale poi si era separato, l’uomo aveva cominciato a prenderla di mira con minacce, pedinamenti e danneggiamenti. Comportamenti che, nonostante i divieti di non avvicinarsi più all’ex moglie e ai familiari, erano andati avanti. Fino all’arresto e alla recente condanna a tre anni di reclusione. Un vero e proprio incubo, per la donna e la sua famiglia, assillati da attacchi verbali, telefonate e danneggiamenti alle loro auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti