Commenta

Dopo l'Armani, la Vanoli prova l'impresa con la capolista Sassari

vanoli

foto Sessa

Cresce l’attesa per il match di domenica pomeriggio alle 18.15 al Palaradi che vedrà di fronte la Vanoli Cremona e la capolista Dinamo Sassari (diretta Twitter su Cremonaoggi). Entrambe le contendenti sono reduci da successi importanti che hanno elevato morale ed entusiasmo tra i tifosi. Come noto i biancoazzurri hanno vinto in trasferta a Milano contro l’Emporio Armani compiendo un passo in avanti già decisivo verso la salvezza. I sardi tra le mura amiche hanno superato Varese agganciandolo in vetta alla classifica e di fatto superandolo per il miglior quoziente canestri. Coach Gresta ritrova il collega Meo Sacchetti contro il quale all’andata aveva iniziato il suo cammino di capo allenatore dopo l’esordio di Attilio Caja. Il sodalizio del presidente Vanoli ha vinto sette delle quindici partite giocate (praticamente un intero girone) tutte superando quota 80 punti. Sassari in trasferta balbetta: nelle ultime tre ha perso due volte e in un’occasione ha prevalso dopo un’incredibile rimonta. Coach Sacchetti non sa se potrà utilizzare il play Trevis Diener che accusa un problema muscolare ad una gamba. Certamente se scenderà sul parquet non sarà al meglio. Inoltre Easly, altro giocatore fondamentale per il gioco sassarese non è al top della forma. Da lui ci si aspetta parecchio nel rendimento. In casa Vanoli non ci sono particolari problemi eccetto Ruini, out per infortunio ma comunque in ripresa. Chase è considerato dagli ospiti l’uomo più pericoloso ma anche Peric darà molto filo da torcere. Al Palaradi si prevede il tutto esaurito.
Il commento di Paolo Lepore: “Sassari, in questo momento, insieme a Varese, è la miglior squadra del campionato. Quella che esprime la miglior pallacanestro. E’ la squadra con il miglior attacco per punti segnati e per tiri presi ed è seconda nella percentuale del tiro da tre. Ha giocatori di grande talento, penso a Travis e Drake Diener o a Thornton, che sanno costruirsi un tiro come e quando vogliono. La qualità è talmente alta che permette loro di prendersi il primo tiro buono a disposizione senza che l’efficacia del loro attacco diminuisca. In più ora hanno preso piena consapevolezza del loro potenziale: sono certamente una realtà che potrà giocarsela fino in fondo per lo scudetto. Dal canto nostro noi stiamo bene da tutti i punti di vista. La settimana trascorsa è stata infatti molto produttiva anche grazie alla vittoria di Milano che ci ha dato grande fiducia. Dovremo essere bravi domenica a trasformare questa fiducia in energia positiva”.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti