7 Commenti

Consulenza Comune, il Pd interroga: 'Perché affidarla all'esterno?'

comune

Consulenza per la riorganizzazione del personale comunale affidata a un privato per 18mila euro. Il Pd ha depositato un’interrogazione a risposta orale a firma Maura Ruggeri e Alessia Manfredini. “Si apprende da notizie di stampa che l’Amministrazione Comunale avrebbe affidato ad una consulenza esterna l’incarico di effettuare un’analisi dell’attuale assetto del personale – scrivono le democratiche -. Tale decisione ha suscitato un vivace dibattito e provocato la reazione delle rappresentanze sindacali del personale, considerato che tale analisi dovrebbe rientrare a pieno titolo nelle competenze dei dirigenti. I motivi e l’oggetto della consulenza non sono chiari”. Le richieste del Pd: “Esiste un rapporto con la consulenza precedentemente affidata riguardante l’elaborazione di un documento di programmazione e pianificazione per la razionalizzazione dell’assetto del servizio ICT dell’Area Risorse Umane e tecnologiche così come previsto dal protocollo d’intesa tra il Comune di Cremona ed Aemcom Srl di cui alla deliberazione di Giunta Comunale 147 del 30 agosto 2012? Attraverso quale deliberazione l’Amministrazione esprime gli indirizzi relativi alla riorganizzazione del personale che dovrebbero motivare l’incarico? Quali sono i costi effettivi a carico dell’Amministrazione?”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elia Siacca

    perchè all’interno probabilmente non ci sono competenze visto, che molti vengono assunti con i noti metodi clientelari.

    • Orso Bubu

      Un par di balle. Se è masione dei dirigenti o sono in grado di assolvere al compito oppure vanno a casina.
      Questi si danno da soli obiettivi risibili per poi darsi i premi e poi chiedono consulenze esterne per svolgere il loro lavoro?
      Mi sembra assurdo.

      • politici al rogo

        arriviamo alle stesse conclusioni all’interno ci sono dirigenti che non sono all’altezza del loro compito .

    • occhiodilince

      Il signor Sciacca non perde mai l’occasione di tacere, sono vent’anni che dice banalità, luoghi comuni e cattiverie gratuite.

  • Elia Siacca

    Mi sa che ochhio di lince è strabico, e probabilmente lavora in comune, e potrebbe essere anche uno dei tanti dirigenti strapagati, vede la realtà distorta, la differenza tra me e occhio di lince, è che io da vent’anni scrivo le lettere al giornale, ed esprimo solamente le mie idee, più o meno condivisibili dal lettore, firmandomi per esteso, mentre occhio di lince come altri personaggi Italici , si nasconde dietro un pseudonimo, riconfermando che l’anominato è il classico attegiamento del popolino Italico che ha ereditato nei secoli un DNA intriso di sottomissione, paura ,omertà e piaggeria verso i potenti.

    • inter-nos

      Io sono un dipendente comunale ed uso uno pseudonimo proprio per evitare eventuali ritorsioni da parte di quei dirigenti/dipendenti
      assunti con opzioni clientelari di vario genere, una tra tutte quella politica, con questo non voglio assolutamente dire che siano tutti così ma purtroppo quelli che “contano” appartengono a questa categoria mentre quelli che svolgono correttamente il proprio lavoro sono spesso messi in secondo piano.
      Riguardo l’affermazione del Direttore Generale “all’interno probabilmente non ci sono competenze” , è giusto sapere che è proprio lui la figura istituzionale che dovrebbe gestire i vari dirigenti e di conseguenza raccogliere, analizzare e risolvere i problemi per un’eventuale riorganizzazione.
      Avendo lui stesso dato l’incarico ad un’esterno affermando che all’interno non c’erano competenze si è praticamente dato una mazzata sui coglioni da solo! ed a tale proposito dovrebbe almeno rimborsare ,di tasca sua, al Comune di Cremona i soldi spesi per una sua incompetenza .

  • politici al rogo

    caro By inter-nos condivido le tue affermazioni Riguardo il Direttore Generale che affermò arrampicandosi sugli specchi “all’interno probabilmente non ci sono competenze” , Avendo lui stesso dato l’incarico ad un’esterno che è come come dici tu ,si è praticamente dato una mazzata sui coglioni da solo! purtroppo ai vertici selle istituzioni si entra per appartenenza politica vedi la scandalosa occupazione di tuttte le poartecipate ecc. sono consapevole che opporsi al sistema è pericoloso ,a me è successso ,molti amnni orsono ,mi permisi di criticare e ostacolare l’interferenza di consulemti esterni inviati da roma senza che ne fossero ravvisate la necessità ,alla fine mi tolsero un importante incarico assegnatomi direttamente dall’amministratore delegato, dell’azienda ma nonostante ciò venni trasferito per punizione in bass’Italia a spese mie, venni abbandonato da tutti i colleghi, e i sindacati ma alla fine vinsi la causa e venni risarcito.