Commenta

Marea nera nel Lambro e nel Po, via al processo

lambro

Si è aperto oggi il processo per la “marea nera” nel Lambro e nel Po. Nel procedimento, avviato dopo lo sversamento di centinaia di litri di olio combustibile e miscele di idrocarburi dallo stabilimento della Lombarda Petroli di Villasanta (Monza) nella notte tra il 22 e il 23 febbraio 2010, sono quattro le persone rinviate a giudizio. Si tratta dei due titolari della società, Giuseppe e Rinaldo Tagliabue, e dell’ex direttore dello stabilimento (per disastro doloso) e del custode (per omesso controllo). La procura di Monza ipotizza che per il timore di un controllo fiscale furono aperti i rubinetti delle cisterne e i materiali arrivarono alle fognature, mandando in stallo il depuratore e provocando l’inquinamento delle acque di fiume (secondo la magistratura nella documentazione non erano segnate le reali quantità di combustibile).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti