Commenta

Verso Largo Pagliari tutto ristrutturato Aggiudicati i lavori per il piano terra 22 alloggi per 2 milioni di euro

erp-alloggi

Sono stati aggiudicati gli interventi per la ristrutturazione del piano terra di Largo Pagliari, struttura di alloggi Erp, Edilizia Residanziale Popolare, al centro – qualche tempo fa – di una polemica sul prezzo elevato delle bollette per il teleriscaldamento (leggi l’articolo). Il risanamento degli alloggi del piano terra è l’ultimo di un più ampio contesto d’interventi sul fabbricato che ne completa la ristrutturazione. L’importo di base della gara era di 2milioni e 815 mila euro. 342 le offerte ricevute dal Comune di Cremona (23 quelle escluse). L’aggiudicatario provvisorio è la Eurocoop Soc. Coop. di Milano con un ribasso del 26,129%. Il secondo classificato è Mari&Mazzaroli S.p.a. con un ribasso del 26,127%.
Questo progetto fa parte del “Programma di riqualificazione urbana di alloggi a canone sostenibile” predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e la Regione Lombardia per incrementare la disponibilità di alloggi da offrire in locazione a canone sostenibile (sociale, moderato, convenzionato) e migliorare la dotazione infrastrutturale dei quartieri urbani degradati e caratterizzati da condizioni di disagio abitativo.
“I criteri progettuali adottati – si legge nel progetto – oltre alle esigenze generali di manutenzione, pongono una specifica attenzione all’efficienza energetica dei fabbricati, con l’obiettivo di incrementare la qualità ambientale degli alloggi, ma soprattutto di ridurre i consumi di risorse non rinnovabili e conseguentemente le emissioni inquinanti in atmosfera, mentre per quanto riguarda la composizione degli alloggi sono state rispettate le superfici utili indicate dalla Regione e considerate minimi inderogabili ai fini prestazionali e massimi ammissibili per la determinazione del costo convenzionale dell’intervento”.
Gli alloggi in progetto, che sono complessivamente 22, avranno la seguente consistenza numerica e di superficie:

Interventi, dunque, alle cantine (sgombero, disinfezione, realizzazione degli impianti elettrici e sistemazione degli infissi delle cantine di pertinenza degli alloggi del piano Terra, degli intonaci, della tinteggiatura, al piano terra (l’intervento prevede la rimodulazione del taglio degli appartamenti e la ridistribuzione degli ambienti interni. Gli spazi commerciali attualmente presenti rimangono esclusi dall’intervento, salvo la predisposizione dei collegamenti dei negozi al sistema centralizzzato termo-idraulico), alle aree esterne (i quattro cortili condominiali verranno sistemati in modo da garantire sia zone a verde, sia zone di sosta attrezzate con arredo urbano, che aree a parcheggio delle auto nei cortili di ingresso con i cancelli carrai e pedonali. In particolare i due cortili centrali, di maggiori dimensioni, verranno sistemati a verde, in parte piantumato, e attrezzate con sedute in apposite aree pavimentate. I due cortili esterni (1 e 4) dotati di accessi carrai saranno risistemati con aree di parcheggio, che si aggiungeranno ai posti auto esterni al condomino, previsti lungo la via Cadore e Largo Pagliari).

L’intervento è cofinanziato dalla Regione Lombardia nell’ambito del Piano di Riqualificazione Urbana denominato “Quartiere S. Imerio”. Il costo complessivo previsto del progetto è di 3milioni e 200mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti