2 Commenti

Giuseppe Miglioli, protagonista della Cremo, è morto a 73 anni

miglioli

E’ morto all’età di 73 anni Giuseppe Miglioli, noto imprenditore, dirigente della Cremonese negli anni d’oro, ai tempi di Domenico Luzzara e Erminio Favalli. Originario di Castelverde, ha gestito per anni il salumificio di famiglia in via Fabio Filzi e a Pozzaglio. Era malato da tempo.”Il Cav. Arvedi, il Presidente, il Consiglio d’Amministrazione con tutta la Dirigenza, gli atleti e i tecnici della Prima Squadra e del Settore Giovanile e tutti i dipendenti dell’US Cremonese partecipano al dolore della famiglia Miglioli per la scomparsa del caro Giuseppe”, si legge sul sito della Cremo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Era un uomo fortemente impegnato nel sociale. Presidente dell’AIPA di CREMONA, sezione con la quale siamo gemellati ed abbiamo condiviso indimenticabili momenti di fratellanza. Forte era anche l’amicizia con il compianto Avv. Franco Merlin. Ricordiamo con affetto le gite a Pizzighettone, a Ravenna, le interessanti conversazioni e la partecipazione attiva agli eventi delle rispettive sezioni AIPA. Ci stringiamo ai familiari in questo momento di dolore.

  • kunta

    Assieme a Luzzara e Favalli è stato un protagonista della Cremonese d’oro degli anni 80 e 90.
    con un nodo alla gola e un magone grosso come una casa lo ricordo allo stadio difficilmente seduto in panchina…è stato tifoso vero e generoso con tutti. Generoso come pochi.
    Ciao Beppe.